Pubblicato in: Libri, Scrittura

E-BOOK – 1 – una breve riflessione

A me, che amo il frusciare della carta e il profumo dell’inchiostro, fino a poco tempo fa l’e-book sembrava un superfluo prodotto della civiltà dei consumi.

Però sono curiosa e quindi sperimento. Così mi sono munita di e-book reader (il marchingegno per leggere gli e-book, appunto) e ho scoperto che, pur mancando del fascino del buon vecchio libro di carta, l’e-book ha alcune proprietà non disprezzabili.

3 proprietà dell’e-book

La prima: in un oggetto piccolo come un tascabile si possono memorizzare centinaia di testi e disporre così di una biblioteca ben fornita che pesa poco e occupa scarso volume, comoda da portarsi dietro in ogni occasione.

La seconda: molti e-book reader dispongono di dizionari che è possibile consultare come un vocabolario tradizionale, con un indubbio risparmio di peso e volume ma anche durante la lettura di un testo. Per accedere al il significato della parola che si sta leggendo basta un semplice tocco (touch) e trovo che questo sia particolarmente comodo soprattutto per testi scritti in lingue diverse dall’italiano.

La terza: nell’e-book si può impostare la dimensione dei caratteri con cui è scritto il testo; la variazione si ottiene molto semplicemente e si può ripetere quante volte si vuole. Basta con i libri scritti in caratteri minutissimi…

Qualche altra informazione sugli e-book reader

In un e-book reader sono previste altre funzioni fra cui l’inserimento di segnalibri e di note; la possibilità di posizionarsi a una certa pagina; la possibilità di collegarsi a internet.

Le caratteristiche variano da un e-book reader a un altro ma quelle che ho elencato dovrebbero essere presenti più o meno su tutti. Per informazioni dettagliate occorre leggere articoli sui dati tecnici degli e-book reader, anche degli stessi produttori.

Infine qualche parola sul video: può essere o meno retroilluminato (retroilluminato vuol dire che è come quello del computer, con la luce dietro, appunto). Il video non retroilluminato ha un effetto pagina di carta, la lettura stanca gli occhi quanto quella di un libro di carta ma, ovviamente, non si vede al buio. Il video retroilluminato non ha bisogno di luce per farsi leggere ma stanca la vista un po’ di più (come quello del computer).

Formati diversi

Prima di concludere ricordo che gli e-book sono scritti in vari formati e
ogni e-book reader può leggerne solo alcuni. Quindi quando si acquista o scarica da internet un e-book occorre accertarsi che sia compatibile con il nostro e-book reader.

Esistono comunque dei programmi (alcuni scaricabili gratuitamente da internet) che “traducono” un e-book da un formato a un altro.

Con formato si intende la modalità di codificare i dati (ovvero il modo in cui i caratteri che conosciamo vengono trasformati in sequenze di zero e uno nelle memorie dei computer e di tutti i supporti digitali – digitale deriva da digit, cifra in inglese).

Non solo e-book reader

Un e-book reader non è comunque indispensabile per leggere un e-book, perché basta un computer, un tablet o uno smartphone (in tutti e tre i casi con il relativo software, spesso reperibile in rete).

Avete osservazioni?

Un pensiero riguardo “E-BOOK – 1 – una breve riflessione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.