LA TORRE DELLA PAPESSA

copertina PAPESSAPer motivi di lavoro il padre di due gemelle undicenni, Asia ed Eva, prende in affitto una casa a Roccagrigia, un paesino di montagna, per trascorrere con le figlie l’estate, mentre la moglie resta in città ad eccezione di un paio di settimane di ferie.

Le gemelle non sono affatto contente della novità, avrebbero preferito la solita vacanza al mare, dove avrebbero ritrovato un sacco di amici: Roccagrigia è un posto di cui i turisti ignorano l’esistenza, anche se ci sono due alberghi.

Nel paese, comunque le gemelle fanno conoscenza con dei ragazzi del posto; l’incontro non è proprio cordiale perché si prendono reciprocamente in giro; uno dei ragazzi afferma che nella zona c’è un castello che custodisce un tesoro. La notizia, che sul momento appare solo uno scherzo, trova una possibile conferma in una e-mail di Vanessa, l’amica del cuore delle gemelle, che ha avuto la stessa informazione dalla cugina, laureanda in lettere.

Asia decide così di mettersi alla ricerca del leggendario tesoro della principessa Mirella. La sua determinazione viene accentuata quando scopre che la casa in cui abitano apparteneva a una professoressa di storia in pensione (Teresa Salimbeni) che a sua volta ha cercato a lungo il tesoro.

Esamina con Eva i documenti lasciati dalla prof e rimasti nello studio, senza però trovare niente di utile, neppure una copia del libro che Teresa Salimbeni ha scritto sulla principessa, basato sulle lettere che questa aveva inviato a un’amica, antenata di Teresa Salimbeni stessa. La prof ha però lasciato anche un computer portatile protetto da una password e le gemelle lo portano in camera loro per cercare di scoprirla.

Sulle tracce del tesoro però c’è anche qualcun altro: due uomini, uno giovane (Augusto) e uno di mezza età (Giuseppe Bellavia); il primo ha lavorato per qualche tempo come addetto nell’impresa di pulizie presso l’università di Torino e ha trovato due lettere che Teresa Salimbeni aveva inviato all’amico rettore di quella università in cui parla del tesoro. Lui e Bellavia, un suo parente, una sorta di rigattiere-ricettatore sono arrivati a Roccagrigia dove hanno scoperto che Teresa Salimbeni è morta da un po’ e che la sua casa è stata affittata al padre delle gemelle per tutta l’estate. Si sono dunque stabiliti in una pensione, fingendo di non conoscersi e iniziano a spiare i movimenti delle gemelle e del padre  perché vogliono introdursi in casa per prendere i documenti di Teresa Salimbeni. quarta di copertina Papessa

Intanto, dopo vari tentativi Asia intuisce quale sia la password per entrare nel computer. Ci sono molti file che riguardano il castello ma apparentemente in nessuno vi sono annotazioni utili per trovare il tesoro. Le gemelle visitano più volte le rovine del castello con i ragazzi del paese, divenuti loro amici, e continuano a studiare il contenuto del computer della professoressa. Sospettano di essere di quando in quando seguite da qualcuno e temono che questo qualcuno posso giungere al tesoro prima di loro.

Il timore non è infondato perché Bellavia e Augusto rapiscono Asia ed Eva per farsi rivelare tutto quello che hanno scoperto sul tesoro…

Annunci

Un pensiero su “LA TORRE DELLA PAPESSA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...