PIANGERE NON SERVE *** E-BOOK

 

Qualche parola sulla genesi di questo romanzo, a cui ho sempre tenuto molto.

 Piangere non serve copertina 2015

Ho voluto, fino dall’inizio, che fosse una storia per ragazzi, young adult, come si dice. Parla d’amore, perché è quasi impossibile raccontare di adolescenti senza parlare d’amore, ma anche e soprattutto di amicizia e di rapporti familiari.

 

La prima stesura risale a quasi quindici anni fa. Di quella versione della storia sono rimasti i personaggi: Martina e i genitori, l’amica Chiara, la cugina della madre e lo scultore. È rimasto anche l’evento iniziale da cui sostanzialmente prende il via la vicenda, ovvero la separazione fra i genitori di Martina: è per allontanarsi da loro e da casa, infatti, che la ragazza decide di trascorrere un mese insieme alla cugina della madre in un paesino di montagna.

Nelle successive revisioni e relative stesure quello che avviene durante la vacanza è cambiato radicalmente, solo l’incontro con lo scultore è ancora uno degli elementi cardine. Si sono aggiunti alcuni personaggi, giovani con cui Martina stringe amicizie, ha degli scontri, prova attrazione, forse amore.

 

Nell’arco di un mese nel sonnolento paesino succedono molte cose, a Martina e alle persone che ha conosciuto e nuovi sentimenti si intrecciano con la rabbia che la ragazza prova nei confronti dei genitori a causa della loro separazione, una rabbia che, in quelle settimane, assume di volta in volta sfumature nuove e inizia a trasformarsi.

Con il trascorrere dei giorni Martina si rende conto che non tutto e non tutti sono come sembravano in un primo momento e che ogni scelta comporta anche rinunce; niente è completamente giusto o completamente sbagliato.

 

Il romanzo è scritto in prima persona, un punto di vista che consente di seguire i pensieri e le emozioni di Martina da vicino, anzi da dentro; il modo migliore, a mio avviso, per vivere con lei la sua estate.

 

A questo link si può leggere l’incipit: https://antsacco57.wordpress.com/2014/06/07/piangere-non-serve-incipit/

Le precedenti copertine dell’ebook  

copertina Piangere non serve ok       copertina Piangere non serve 03-10-14         

La copertina attualmente in linea è opera di Manuela Paric. su fotografia dal sito freeimages, foto “Summer with Rubia” di Odan Jaeger (danjaeger).

                                                                                                    

                                                                               

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...