Almanacco: scrittrici e scrittori nati il 14 luglio

Giovanni Mosca (1908 – 1983), scrittore italiano.

Di lui ho letto tanti anni fa “Ricordi di scuola”, ben scritto e tenero, non so che effetto mi farebbe adesso. Ricordo in particolare il racconto di quando Mosca, allora maestro elementare, doveva esaminare persone adulte che avevano necessità della licenza elementare per il loro lavoro, lavoro che svolgevano da anni. Così a uno di questi, più anziano di lui, che aveva problemi con le risposte, chiese se voleva bene a Garibaldi. L’uomo rispose di sì e con questo passò l’esame di storia.

Forse una favola, ma a volte abbiamo bisogno di favole.

 

Natalia Ginzburg (1908 – 1991), scrittrice italiana.

Grande, per me, la sua scrittura. Ho letto di lei “Lessico familiare”, “Caro Michele” (l’ho trovato molto triste) di cui ricordo qualche scena del film interpretato da Mariangela Melato, “La famiglia Manzoni” e “Ti ho sposato per allegria e altre commedie”.

 

Manuel Vazquez Montalban (1939 – 2003), scrittore spagnolo.

Ho letto e apprezzato quasi tutti i suoi libri anche se ogni volta mi lasciavano l’amaro in bocca. Pepa risolve i suoi casi, sempre, ma non si tratta mai di un lieto fine. C’è un retrogusto di tristezza, di impotenza…

L’ultimo romanzo che ho letto è “Millennio 1. Pepe Carvalho sulla via di Kabul”: le sensazioni di cui sopra sono state ancora più forti, forse perché anche Pepe e i suoi amici sono invecchiati e ne sono coscienti.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...