Pubblicato in: Almanacco, Citazioni, Libri

Almanacco: scrittori nati il 20 luglio

Francesco Petrarca (1304 – 1374) poeta e scrittore italiano.

Di lui ho letto soprattutto le poesie e i brani che si studiano a scuola, ma mi è sempre piaciuto molto.

Ai tempi del liceo trovavo affine al mio sentire la sua voluptas dolendi; ora non saprei, in parte pensi che sia ancora così.

Uno dei brani che ritengo più veri tratti dai suoi scritti è il seguente:

E gli uomini vanno ad ammirare le vette dei monti e gli enormi flutti del mare, le vaste correnti dei fiumi e il giro dell’Oceano e le rotazioni degli astri, e non si curano di se stessi. (ascensione al monte Ventoso)

 

Cormac McCarthy (1933), scrittore statunitense.

Autore di libri molto duri, ha una bella scrittura, essenziale.

Di lui ho letto “La strada”, “Non è un paese per vecchi” e “Sunset limited”; relativamente a quest’ultimo ho annotato: bello; un nero salva un bianco dal suicidio e parlano del senso della vita. Un appunto poco significativo, lo ammetto. Però il “bello” conta.

La strada”, per quanto sia pervaso di tristezza e disperazione, finisce con una lieve brezza di speranza, mentre, secondo me, “Non è un paese per vecchi” non lascia spazio altro che alla sconfitta.

 

Federico Moccia (1963), scrittore italiano

Di lui ho letto “Tre metri sopra il cielo” e “Ho voglia di te”. Il primo, almeno in parte, non male come rosa, sul secondo sorvolo.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.