La verità sul caso Harry Quebert – citazioni

Questo romanzo di Joël Dicker mi è piaciuto molto, sia come giallo che per il fatto che parla anche di scrittura, in quanto i protagonisti sono due scrittori, Harry Quebert e il suo ex allievo, Marcus Goldman.
Goldman, in crisi di ispirazione, si trova a indagare sulla morte di una ragazzina, Nola, il cui cadavere viene ritrovato nel giardino della villa di Quebert. La ragazzina era scomparsa oltre trent’anni prima ed era amica di Quebert, che viene accusato dell’omicidio e Goldman ricerca la verità per scagionarlo.

All’inizio di ogni capitolo vi sono consigli di scrittura, riporto qui sotto quelli che considero più interessanti e che condivido.

  1. il primo capitolo è fondamentale. Se ai lettori non piace, non leggono il resto del libro.

  2. Il secondo capitolo è molto importante. Dev’essere incisivo, d’impatto. … un diretto sulla mascella dei lettori.

  3. La vita è una lunga caduta. La cosa più importante è saper cadere.

  4. Scrivere un libro è una battaglia.

  5. (per scrivere) occorre disciplina… Mantieni il ritmo, sii tenace e fai tutto in maniera rigorosa.

  6. Quando ti viene un’idea devi impedirle di uscire, lasciarla crescere nella tua testa finché non senti che è arrivato il momento di svilupparla pienamente. … trasforma le idee… in illuminazioni.

  7. Scrivere significa sentire le cose con più forza degli altri e trasmetterle di conseguenza. … significa permettere ai propri lettori di vedere ciò che a volte non possono vedere.

  8. Le parole sono importanti. Ma non scrivere per farti leggere: scrivi per farti capire.

  9. Chi osa vince.

  10. Quando arrivi alla fine di un libro devi regalare al lettore un colpo di scena finale… Perché bisogna mantenere il lettore con il fiato sospeso fino in fondo. È come quando giochi a carte: devi conservarti qualche asso per l’ultima mano.

  11. Non devi mai lasciare che la stanchezza o la paura te lo impediscano (di andare avanti). Al contrario: devi usarle per andare avanti.

  12. L’ultimo capitolo di un libro dev’essere il più bello.

  13. Un bel libro è un libro che dispiace di aver finito.


Annunci

2 pensieri su “La verità sul caso Harry Quebert – citazioni

  1. Pingback: Storie su scrittori e scrittura | Antonella Sacco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...