Almanacco: scrittori nati il 5 marzo

Ennio Flaiano

(1910 – 1972), sceneggiatore, scrittore e giornalista italiano.
Di lui ho letto diversi anni fa alcuni libri, fra cui il romanzo “Tempo di uccidere”, che ho trovato piuttosto triste.

Pier Paolo Pasolini

(1922 – 1975), poeta, scrittore e regista italiano.
Di lui ho letto “Una vita violenta”, che narra una vicenda triste e di povertà, ma che mi è piaciuto molto.

Le sensazioni di “tristezza” che mi lasciano i libri sono infatti diverse: nel caso del romanzo di Pasolini è dovuta alla situazione del protagonista e alla sua fine, ed è una tristezza che potrei definire empatica. Nel caso del romanzo di Flaiano alla tristezza si unisce un senso di fastidio, forse per i comportamenti dei personaggi, ma non solo. Probabilmente la sensazione è legata anche all’atmosfera complessiva della storia e, magari, è proprio quella che ha voluto comunicare l’autore.

Lucio Battisti

(1943 -1998), cantautore italiano.
Anche se nella maggior parte dei casi i testi delle canzoni non li ha scritti lui, sono comunque così belle che non potevo non ricordarlo nel mio almanacco. Talmente belle che mi è difficile dire quali preferisco.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...