Pecore con gli scarponi, #8

Il peluche

Laura guidava a passo d’uomo dietro un’altra utilitaria, quasi senza vederla: i suoi sensi allenati la percepivano e lei poteva restare immersa nei suoi pensieri come la sua auto nel traffico mattutino.

Tutto a un tratto, però, prese coscienza dell’utilitaria che aveva davanti, del suo color sabbia e, soprattutto, dello sbiadito tigrotto di peluche affacciato al vetro posteriore. A quel tigrotto e a quel vetro se ne sovrapposero subito altri: quelli dell’auto di suo padre, un ricordo di decine di anni prima che riemergeva dal mare dell’oblio.

Non che ci fossero stati motivi per dimenticarlo, a lui non erano legati episodi tristi o spiacevoli (o almeno non ne ricordava), era solo uno dei tanti ricordi finiti nel mucchio di quelli poco frequentati, come un film o una canzone relegati in fondo alla classifica dei più visti o delle più ascoltate.

Era un suo vecchio pupazzo regalato al padre perché guidando pensasse a lei, oppure era un oggetto comprato apposta per metterlo lì, dietro al sedile posteriore, in modo che tenesse compagnia durante i viaggi e gli spostamenti?

A quei tempi era frequente vedere nelle auto un felino accovacciato, spesso dotato di testa semovente, che ondeggiava ad ogni curva o asperità dell’asfalto. Il loro no, era un peluche normale, e, più che ci pensava, più che la sua immagine si componeva nitida davanti ai suoi occhi: non era un tigrotto, aveva delle macchie tipo leopardo, nere, e il manto color bianco sporco.

Chissà che fine aveva fatto. Gettato in un bidone dei rifiuti? Lasciato nel veicolo quando il padre l’aveva cambiato? Troppo tempo era trascorso per serbarne memoria. E, comunque, non era importante.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...