Pecore con gli scarponi, #9

La minigonna

Non c’è niente di peggio che un amore infelice per la linea, pensò Laura nel leggere il cognome sulla tessera che la ragazza le porgeva insieme al libro che voleva in prestito. Mentre registrava i dati la storia ormai remota dell’origine dei suoi troppi chili prese a scorrerle davanti agli occhi.

Diciassette anni, un po’ di ciccia intorno ai fianchi e una cotta pazzesca per un compagno di classe che si chiamava, appunto, come la ragazza che, ignara del ricordo che aveva fatto riemergere, la salutava educatamente andandosene con il suo libro. Per conquistare il compagno aveva deciso di raggiungere il peso forma, cosa che le avrebbe permesso di indossare senza sentirsi ridicola le minigonne e i jeans attillatissimi che andavano di moda e, grazie a una determinazione che non pensava di possedere, era dimagrita quanto bastava a vestire la taglia 44.

Aveva comprato quella che la sua amica del cuore definiva una minigonna strepitosa e che le stava a meraviglia e, per di più, era sul punto di oltrepassare il traguardo dei sette chili meno, quando aveva scoperto che lui si era messo insieme a un’altra, nè magra né bella.

Allora aveva regalato la minigonna all’amica e aveva smesso di guardarsi allo specchio. In una settimana aveva riguadagnato tre dei chili persi, i primi di una lunga serie. Le osservazioni preoccupate dei genitori e le esortazioni dell’amica erano parole al vento, il grasso che aumentava era il suo destino e nessuno avrebbe potuto o dovuto indurla a lasciarlo. Una barriera per impedire il passaggio di tutto ciò che avrebbe potuto ferirla.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...