PECORE CON GLI SCARPONI, #14

Il girasole

Laura imboccò lo svincolo per l’autostrada verso il mare e si trovò davanti una lunga coda. Tanto per cambiare. Ogni volta che decideva di muoversi il traffico sembrava volerla indurre a desistere. Forse sceglieva sempre il momento sbagliato. Forse non era adatta per viaggiare.

Si guardò intorno per scoprire se fosse possibile tornare indietro benché sapesse che non lo era, almeno non in quel punto: da lì poteva solo proseguire e sperare che, nel piazzale antistante al casello, ci fosse spazio per tentare un’inversione di marcia. Manovra pericolosa con tutte quelle auto ma meglio il rischio che rimanere in fila per chissà quanto.

A un tratto qualcosa attrasse la sua attenzione: sul ciglio della strada, fra l’asfalto e la barriera fonoassorbente che delimitava il raccordo, era cresciuto un girasole. Uno solo, ed era eretto, con il fiore rivolto verso di lei, nella direzione del sole. Laura si perse nell’ammirazione di quella tenacia, o forse era coraggio o magari incoscienza da parte della pianta e non pensò più di tornare indietro. Almeno per quel giorno.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...