Libri letti nel mese di Febbraio 2016, #1

Ecco le prime letture di questo mese e dell’anno: un giallo cartaceo e un ebook.

L’uomo che odiava i martedì, Hakan Nesser

(titolo originale De ensamma, trad. Barbara Fagnoni)
1975: sette amici in gita nel bosco per cercare funghi: una di loro precipita in una scarpata e muore. L’ispettore che si occupa del caso non è convinto che sia una disgrazia ma non trova elementi e l’indagine viene archiviata. 2010: nello stesso posto, il Burrone dei Suicidi, viene trovato un altro cadavere, il compagno della donna morta trentacinque anni prima. L’ispettore Barbarotti e l’ispettrice Backman indagano su entrambe le morti, e si convincono sempre di più che non si tratti di incidenti, ma, come il collega di trentacinque anni prima hanno difficoltà a trovare prove a sostegno della loro tesi. Il racconto dell’indagine si alterna al racconto delle vicende di sei dei sette amici i alcuni anni precedenti la prima morte: in questo modo il lettore può conoscerli “direttamente”. Un giallo condotto in modo un po’ insolito, come l’altro romanzo che avevo letto in gennaio dello stesso autore (vedi qui per Il caso G), ma complessivamente abbastanza interessante; però a mio parere la narrazione di un episodio drammatico (che non descrivo per non fare spoiler) e delle sue conseguenze è un po’ fredda, poco realistica relativamente alle reazioni dei personaggi, o, per lo meno, di alcuni di essi. Leggendo ho provato la curiosità di andare avanti e sapere come sarebbe finita la storia, ma sostanzialmente non mi sono emozionata né ho provato per i personaggi l’empatia che provo di solito per i protagonisti dei romanzi di Mankell.

Nichi arriva con il buio, Sara Zelda Mazzini

Ebook self. Una bella scrittura, diretta e poetica a un tempo, per questa storia che mi ha immersa fino dalle prima pagine in un’atmosfera tragica, densa di malinconia e mi ha lasciato inevitabilmente una sensazione di tristezza. Nichi, ovvero Nicola, e Greta e il loro amore adolescenziale e difficile, gli amici del campeggio estivo e gli altri, quelli del resto dell’anno: le loro vicende sono narrate da Greta stessa e quindi viste attraverso i suoi occhi; il lettore si immedesima in lei e diventa con lei protagonista e spettatore a un tempo. Un racconto di giovani alla ricerca di se stessi, fra famiglie che non sono in grado di dare loro quello di cui hanno bisogno e una società in cui non si riconoscono; giovani che sbagliano, che soffrono, che provano: alcuni ce la fanno, altri soccombono. Un buon romanzo davvero, che lascia il segno.

 

Annunci

3 pensieri su “Libri letti nel mese di Febbraio 2016, #1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...