Parole da mare

Nonostante le mie molte letture salgariane di gioventù, leggendo i libri di Björn Larsson mi sono imbattuta in molti termini tecnici relativi alla navigazione e alle imbarcazioni a vela di cui non conoscevo il significato; così mi sono documentata e ho annotato un sintetico mini glossario. Di sicuro se qualcuno di voi si intende dell’argomento lo troverà impreciso e imperfetto.

20160410_172016 blog 13-05-2016
Anabatico: detto di vento, spira verso l’alto.

Boma: trave che sostiene la base dalla randa, attaccata all’albero principale mediante uno snodo. Può essere di vari materiali.

Catabatico: detto di vento, scende dall’alto, da una collina o da una montagna.

Cazzare: tirare una vela a sé (tesare una vela).

Nodo: unità di misura per la velocità; equivale a un miglio nautico l’ora (1,852 km/h); si abbrevia con kn.

Orzare: ruotare l’asse longitudinale dell’imbarcazione in modo che la prua sia avvicinata alla direzione in cui spira il vento.

Poppa: parte posteriore.

Pozzetto: La parte aperta dell’imbarcazione.

Prua: parte anteriore dell’imbarcazione.

Scotta: una corda o cima, che serve per orientare una vela.

Solcometro: strumento per misurare la velocità delle imbarcazioni.

Vele

        Randa:  sull’albero principale (o unico).

        Fiocco: a prua della randa.

 

Annunci

Un pensiero su “Parole da mare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...