Le Vendicatrici – Ksenia – Eva – Sara – Luz – Massimo Carlotto e Marco Videtta * Impressioni di lettura

(Quattro romanzi pubblicati nel 2013)

Sono poi usciti con sottotitoli:
Ksenia – La sposa siberiana
Eva – Una vita in gioco
Sara – Il prezzo della verità
Luz – Solo per amore

Ho preso questi libri in biblioteca perché ho letto quasi tutti i romanzi di Massimo Carlotto e quasi tutti mi sono piaciuti. Quindi considero questo scrittore una discreta garanzia.
Nel caso de “Le vendicatrici” mi ha intrigata anche il fatto che le protagoniste fossero evidentemente delle donne.

Per prima cosa dico che mi sono bevuta questi quattro romanzi in sei giorni (più che altro notti); d’accordo che non sono lunghi, mediamente intorno alle 200 pagine scarse, però mi era difficile staccarmi dalle vicende narrate. Insomma, sono storie a mio parere avvincenti anche se non sempre e non tutte allo stesso livello.

Per una volta, poi, donne che sono state vittime di soprusi, violenze, tradimenti si ribellano e riescono a vendicarsi e liberarsi: per questo aspetto i romanzi somigliano, purtroppo, a fiabe, sia pure violente, dato che la realtà raramente consente ai più deboli di rifarsi sulla vita e sugli oppressori.

Le quattro donne protagoniste sono profondamente diverse fra loro; il loro incontro viene narrato nella storia che vede come personaggio principale Ksenia, una ragazza russa che giunge a Roma attirata con l’inganno e che è costretta a sposare uno strozzino che la costringe a pratiche sessuali deviate e umilianti.

La vicenda di Ksenia si intreccia con quella di Luz, una bella prostituta sudamericana con cui inizia un rapporto amoroso, con Eva, la proprietaria di una profumeria dal marito donnaiolo e giocatore d’azzardo e con Sara, una misteriosa donna guerriera.

Le quattro donne, talvolta aiutate da altri personaggi, unendo più e meno volontariamente le loro forze, ad avere la meglio sulle persone (per lo più uomini ma non solo) che le hanno ferite, tradite, umiliate, anche se non sempre le vittorie però sono scevre di dolori e di perdite.

Alle quattro protagoniste si affiancano altri bei personaggi, dalla malata ma coraggiosa e generosa Angelica al suo infermiere Felix, dall’ex collega di Sara Rocco Spina alla giovane Melody, al commissario Paolo Mattioli.

Il mio personaggio preferito è Sara (che è anche quella che nella battaglia perde di più).

Le quarte di copertina

Fare arrabbiare una donna è pericoloso. Farne arrabbiare quattro è da pazzi. Sullo sfondo della Roma di oggi, corrotta e criminale, quattro donne diversissime tra loro decidono di ribellarsi al destino imposto da uomini malvagi e sbagliati. Per riscattare le loro vite dovranno diventare Le Vendicatrici.

KSENIAcover-vendicatrici-ksenia-ok

Ksenia è venuta da molto lontano per inseguire il sogno del principe azzurro ed è sprofondata nell’incubo della «tratta delle spose».

Ha solo un modo per liberarsi da quell’inganno e tornare a vivere: sfidare i suoi persecutori. Un’impresa impossibile, se sei sola, ma non se ad aiutarti intervengono Luz la colombiana, Eva la profumiera e la misteriosa, feroce Sara. L’amicizia le rende piú forti. L’amore le rende spietate.

EVA

cover-vendicatrici-eva

Non c’è una romana più romana di Eva D’Angelo. Schietta, solare, gestisce da sempre la profumeria Vanità. Il marito Renzo l’ha lasciata in un mare di debiti. Eppure, quando torna da lei, Eva non sa sottrarsi alla dolcezza di quell’amore ritrovato. Ma Renzo, come al solito, si è ficcato nei guai. Eva è disposta a salvarlo per l’ennesima volta, anche se questo significa sfidare le regole di un mondo crudele e sconosciuto, che la spaventa. Ksenia, Luz e Sara sono però al suo fianco, pronte a proteggerla. Perché quando le cose prendono una piega davvero minacciosa, la vendetta è l’unico modo per liberarsi dal passato.

cover-vendicatrici-sara

SARA

 Sara non si ferma davanti a nulla e a nessuno per dare la caccia a chi ha distrutto la sua esistenza. Non esita ad allontanarsi dalla legalità e a trasgredire le regole. Ma presto si renderà conto che non esistono vendette pulite, vendette che non lasciano in bocca il sapore del rimorso.

LUZ

Un traffico di merce umana che scavalca le frontiere e arriva sotto le finestre di casa nostra, insospettabile e demoniaco. La precarietà delle vite di scarto, destinate al macero. La forza degli umili, dei rifiutati. In questo romanzo teso e durissimo, eppure illuminato da una misteriosa luce, la catena internazionale del nuovo crimine si stringe sul destino di una donna in fuga.

cover-vendicatrici-luz

Che può contare solo su Luz, sulla sua strana famiglia femminile. E su un paio di angeli.
Due terremoti scuotono la vita di Luz, che è appena riuscita a trovare una nicchia felice, nell’affetto della figlia Lourdes e nella protezione della nuova famiglia formata dalle tre amiche Ksenia, Eva e Sara. Le piomba in casa Mirabel, fuggiasca dalla sua Colombia, portando con sé tutto quello che Luz si era lasciata alle spalle. E il suo amore per Ksenia è sconvolto dall’attrazione improvvisa per un uomo affascinante e pericoloso…
Il romanzo che chiude il ciclo delle Vendicatrici è una storia d’amore passionale e un thriller che mette in scena con naturalezza la ferocia più estrema. E una inaspettata speranza, che può ribaltare e annullare tutto, perfino il dovere della vendetta.

 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...