Pandemia – Claudia Giafaglione * Impressioni di lettura

Sinossi

“Quando lo chiudi, speri che sia tutto frutto della fantasia dell’autrice”.
Un virologo di fama mondiale, responsabile di importanti operazioni di monitoraggio ambientale, con l’aiuto di una società finanziata da miliardari filantropi, ha in mente di realizzare un progetto ambizioso. Un virus letale isolato tra i lemuri del Madagascar lo costringerà però a un periodo di isolamento in un laboratorio di massima sicurezza insieme alla protagonista del romanzo, un’eroina moderna che in questo thriller d’intensità sempre crescente, condurrà il lettore a conoscere le più gravi catastrofi ambientali della storia recente attraverso una storia inquietante e ricca di colpi di scena.
“Raramente capita di leggere un thriller che – oltre a tenerti fino all’ultimo in tensione e in dubbio – alla fine ti insegna qualcosa che tutti dovremmo sapere”.

cover-pandemia

Un romanzo intrigante, che ha come protagonista una giovane scienziata- esploratrice, Mia. Dopo varie missioni volte a rilevare lo stato di salute, per meglio dire di malattia, dei ghiacci dei due Poli, Mia viene reclutata da Maynard, forse il miglior virologo al mondo, capo di laboratori di ricerca e di molte operazioni di monitoraggio ambientale.

Mia è incaricata di studiare, insieme ad altri scienziati fra cui Marc Bennet, anche lui virologo con grande esperienza sul campo, un virus diffuso dei lemuri del Madagascar, virus che risulta essere molto virulento e in continua evoluzione. L’attenzione di Maynard si divide fra la ricerca di un vaccino per contrastare il temibile virus e le missioni di monitoraggio ambientale. Le ricerche di Mia si svolgono in un clima sempre più inquietante, perché la donna scopre che non tutto è come le era sembrato all’inizio della sua collaborazione con Maynard…

Leggendo il titolo avevo immaginato che si trattasse di una storia in cui qualcuno libera per sbaglio o per sfortuna un terribile virus letale e il protagonista si danna l’anima per tutto il romanzo o il film per trovare un vaccino, magari con l’aiuto di qualche collega e ostacolato da altri. Invece Pandemia non è così, la trama è decisamente più complessa e il romanzo è anche l’occasione per mostrare al lettore quanto sia avanzato lo stato di inquinamento ambientale e quanto la Terra sia in pericolo, essendo la Natura minacciata su tutti i fronti: sulla terraferma, negli oceani e nell’aria.

Ho intuito quale sarebbe stato il finale circa a tre quarti del romanzo, ma questo non ha tolto nulla all’interesse per la lettura.

Mi sono piaciuti i personaggi, credibili anche quelli più eccessivi. In particolare la protagonista, una giovane donna decisa e volitiva che attraversa, come tutti, momenti di dolore, di debolezza e di dubbi. Decisamente un bel personaggio femminile.

 

 

Annunci

2 pensieri su “Pandemia – Claudia Giafaglione * Impressioni di lettura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...