Show don’t tell by Mario Pacchiarotti

Interessante riflessione di Mario Pacchiarotti sulla scrittura, in particolare su

show don’t tell

http://paginesporche.it/2016/12/06/show-dont-tell-ma-anche-no/

Questo è il commento che ho lasciato nel blog di Mario:

Proprio oggi ho letto una discussione su FB a proposito dello show don’t tell, iniziata da una traduttrice (mi pare) dall’inglese. I pareri erano diversi ma direi che prevalesse l’idea di non esagerare, comunque, con questa “tecnica”; inoltre veniva ribadito che si tratta di un modo di scrivere “quasi obbligatorio” per i romanzi di genere. Veniva anche detto che fuori dall’Italia (se ho ben capito) si fa meno attenzione a quanto si mostri piuttosto che narrare.
Le mie incertezze nel riportare il succo della discussione sono dovute al fatto che l’ho letta stamani e in fretta…
Per quanto mi riguarda sostanzialmente scrivo come mi viene e di solito non mi chiedo se ho raccontato o mostrato anche se, a volte, nelle riletture passo da narrare a mostrare in qualche scena.
Anche su un mio romanzo una persona (che stava frequentando un corso di editing) mi ha fatto lo stesso appunto, mentre un’altra ha detto il contrario…
In conclusione credo che si debba tenere fede a un proprio modo e che quello che conta sia che ciò che abbiamo scritto renda le sensazioni, le emozioni ecc che vogliamo comunicare. Un equilibrio fra show e tell, che però non sia frutto di forzature, potrebbe essere la soluzione ottimale, anche in dipendenza dal tipo di storia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...