Sulla gentilezza

Ieri mi è capitato di incontrare una persona gentile e pensavo di scrivere due righe su questa cosa, poi non ho avuto tempo, ma un’amica su Facebook ha scritto in serata qualcosa sulla gentilezza, evidenziando quanto sia assurdo che ormai ci stupiamo quando la sperimentiamo mentre, forse, dovrebbe essere il contrario.

La coincidenza, o sincronicità, mi ha indotto a fare adesso quello che ieri mi ero proposta.

20170521_102029blog-gentilezza.jpg

Intanto, in breve, il fatto.

Vado alla Coop, fra le altre cose cerco una busta di spinacini. Controllo bene il banco in cui potrebbe essere senza trovarne: il posto vicino al cartello “spinacini” è vuoto e non ve ne sono nemmeno altrove. Un giovanotto sta sistemando proprio in quel banco buste e buste di insalate, così gli chiedo se per caso nelle cassette che ha con sé ci sono anche gli spinacini. Lui risponde di no, aggiungendo «Ma posso andare di là a vedere se ce ne sono». Io lo ringrazio e lui varca una porta, che suppongo essere quella del magazzino delle verdure e affini.
Mentre lo aspetto penso che è stato gentile, ed è vero che lo è stato. E penso anche che non sempre le persone lo sono, per vari motivi. Poi gli spinacini, se volete saperlo, non c’erano, ma la gentilezza sì, quella c’è stata e di sicuro la ricorderò più della verdura.

E penso anche che un piccolo gesto gentile, come un sorriso offerto spontaneamente, anche senza motivo (solo per accompagnare un saluto, per esempio) illuminano, almeno per un po’, una giornata.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...