Pubblicato in: Musica, Riflessioni

Tosca – una mia riflessione

Uscita dal teatro dopo aver assistito a una rappresentazione di Traviata, qualche anno fa, ho scritto un racconto in cui ne cambio il finale, perché la vicenda mi ha sempre fatta indignare, quanto quella di Madama Butterfly.

Anche se l’intento degli autori era quello di denunciare e condannare, nel vedere questo due opere non posso fare a meno di arrabbiarmi per il destino delle protagoniste.

Con Tosca questo non succede. Mentre Violetta e Butterfly sono due vittime, Tosca non lo è. Anzi, si fa carnefice, o. meglio, giustiziera

O dolci mani, mansuete e pure…
in voi, fatte dall’amor secure,
Giustizia le sue sacre armi depose.

Anche se proprio la sua gelosia è causa di tante morti, compresa la sua, Tosca non è sconfitta. Il suo salto nel vuoto dall’alto di Castel Sant’Angelo è un atto di coraggio e di libertà.

(Ovviamente, questo è il mio parere, il mio modo di interpretare l’opera.)

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.