William Goode – Antologia di Spoon River – Edgar Lee Masters

(Edgar Lee Master (1868 – 1950) * Spoon River Anthology, ovvero l’Antologia di Spoon River è del 1915 – la traduzione riportata è di Fernanda Pivano (1917 -2009))

A tutti nel villaggio pareva, senza dubbio,
ch’io andassi qua e là, senza scopo.
Ma qui accanto al fiume si possono vedere al tramonto
i pipistrelli dalle morbide ali svolazzare a zig zag –
devon volare così per acchiappare il cibo.
E se avete mai perduto il cammino di notte
nel profondo del bosco accanto al guado di Miller,
e infilato più strade,
dovunque la luce della Via Lattea scintillasse,
tentando di trovare il sentiero,
capireste che io cercavo la via
con lo zelo più serio, e che tutto il mio errare
era un errare a questo scopo.

cover Spoon River

 

 

Annunci

6 pensieri su “William Goode – Antologia di Spoon River – Edgar Lee Masters

    • Io ho “ripreso in mano” questo libro perché l’anno scorso (e anche quest’anno) ho partecipato a un laboratorio teatrale in cui abbiamo messo in scena poesie; l’anno scorso una selezione dall’antologia di Spoon River. Un bel modo per una lettura e/o rilettura. Ho questo libro dai tempi in cui De Andrè pubblicò il suo album dedicato a Spoon RIver (molto bello).

      Mi piace

      • Concordo pienamente ! peccato…davvero peccato che il mondo attuale, soggiogato pienamente da Internet, anche quando se ne potrebbe… fare a meno, non rivolge più la sua attenzione ai sentimenti che certa poesia esprime. Sarebbe anche un momento per una riflessione interiore e, di conseguenza, per una maggiore consapevolezza del nostro essere. ….e…penso a Cesare…Pavese …

        Piace a 1 persona

  1. Credo che la vita stessa è una “lotta continua”! non c’è nulla che finisce se non quando …finiamo noi stessi. E, allora che fare ? non stancarci mai di …conoscere e lottare affinché le nostre conoscenze diano il loro frutto. Non sono convinta che le nuove generazioni, oggi, conoscano ed interpretano Sartre come Simone De Beauvoir…come Camus…come Victor Hugo…oggi, diversamente da ieri, gli…ultimi…non si riuniscono più, dopo una lunga giornata di lavoro, nei bar, nei luoghi pubblici…per leggere, insieme…attentamente….Victor Hugo…e, se soltanto, si leggesse qualche passo de “La coscienza di Zeno” o de “Il Gattopardo”, anche il nostro personale nonché l’attività politica ne trarrebbero vantaggio. grazie ! silvana telaro

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.