Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Di qui a qualche anno – Francesco Zampa – Segnalazione

Segnalo l’uscita di un interessante romanzo distopico dal titolo “Di qui a qualche anno” di Francesco Zampa, disponibile sia in formato ebook che cartaceo, sui vari store (es. amazon, kobo).

L’autore ci presenta il romanzo con queste parole:

Durante la pandemia, avevo ripreso la corsa dopo alcuni mesi. Riassaporavo quella libertà una volta scontata e mi consideravo ancora fortunato, almeno fino a quel momento. Poi ho pensato a cosa sarebbe successo se la malattia fosse stata molto più grave, letale, nello sfondo di una società attuale.

Ho ipotizzato così la reazione degli uomini impotenti di fronte alla perdita del bene supremo, nel retaggio antico e oggi tristemente noto della violenza di genere.

L’uomo difficilmente cambia, si adatta, forse, ma non è detto che sia una legge della natura.

Di solito scrivo gialli seriali, un dittico dei quali è già dedicato a questo argomento in due sfaccettature diverse, però mi piace sviluppare anche idee diverse.

Sinossi

In un presente indefinito, un male misterioso fa strage di donne fertili e una mutazione spontanea preserva le superstiti con la sterilità. Molti uomini cadono nella disperazione, vittime collaterali, mentre si scatena una guerra silenziosa per il possesso della ambite prede rimaste, sullo sfondo di una società ancora organizzata ma sull’orlo del caos.
Il detective William Eckart è abituato agli incarichi di mariti traditi e non ha avuto troppe difficoltà a modificare le sue prestazioni professionali sull’onda del mutato ordine sociale.
Per scrupolo, ha anche messo al sicuro sua moglie Leyla in un programma protezione, con il patto indissolubile di perdere ogni contatto.
Quando il commissario Branagh cerca sia Leyla che Rivka, una ragazza ebrea scomparsa, Eckart non può fare a meno di andare a cercare dove non dovrebbe, incrociando la sua strada con quella dei molti altri che vorrebbero impadronirsi della ragazza.

Francesco Zampa (1964), è un maresciallo dei carabinieri e trae parte della sua ispirazione da un’esperienza ultratrentennale, dal cinema e da tanta lettura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.