Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Costanza Arconati: Una protagonista del Risorgimento – Dina Bertoni Jovine – Segnalazione

Segnalo l’uscita di “Costanza Arconati: Una protagonista del Risorgimento”, la storia della marchesa Costanza Arconati, scritto da Dina Bertoni Jovine, revisionato e completato da Giuliano Bertoni e curato da Sergio Bertoni.

Quest’opera è disponibile sia in formato ebook che cartaceo, su amazon.

La migliore presentazione di questo testo e della sua autrice è quanto scrive uno dei curatori, Giuliano Bertoni, nella postfazione:

Quest’opera fu rinvenuta da mio padre fra le carte della sorella Dina nel 1970, anno del suo decesso, e inviata ad un’importante casa editrice che però la restituì senza neppure leggerla, perché ritenuta estranea alla propria linea editoriale. In seguito restò nuovamente dimenticata, fino a una mia recente riscoperta. Il manoscritto era conservato tra le carte di famiglia, insieme con gli autografi di Francesco Jovine, noto scrittore e defunto marito della zia, di cui, con i miei fratelli, sono erede e custode. Non vi è una data. Suppongo che sia stato scritto entro il 1950 perché alla prima pagina c’è l’indirizzo di via Palombini; e l’autrice da quella casa traslocò in quell’anno, dopo la morte del marito Francesco Jovine.

È possibile che la morte del marito e la conseguente, inevitabile, riorganizzazione della propria vita l’abbiano indotta a trascurare questo lavoro che non fu più ripreso, se non forse per attingerne la breve nota biografica inserita nella “Enciclopedia della donna”, da lei curata per gli Editori Riuniti.

Ho letto con emozione ed ammirazione questo saggio, scritto con la fluente penna della donna dotata della cultura più vasta di cui io abbia memoria. Mi è parso quasi di leggere un romanzo; e credo che questa sensazione sarà condivisa da ogni lettore, nonostante il rigore scientifico della narrazione che si avvale di una vasta gamma di riferimenti bibliografici, compresi alcuni carteggi, all’epoca, e forse tuttora, inediti, scoperti fra i documenti dell’epoca risorgimentale conservati nei magazzini di musei romani.

Attraverso la storia personale di Costanza Arconati, “eroina” del Risorgimento italiano, il libro fa rivivere il periodo che va dai moti del ’21 all’unità d’Italia, regalandoci la sensazione di penetrare dentro l’anima dei personaggi che ricordiamo freddamente narrati dai libri di storia.

Non è stato un lavoro da poco recuperare l’intero testo dalle pagine ingiallite, scritte con l’inseparabile “Olivetti Studio 44”. Pagine coperte talora di correzioni e chiose scolorite, scritte con la minutissima calligrafia della zia. Purtroppo, tra i molti, manca qualche riferimento bibliografico, lasciato in bianco nel testo e che non mi è stato possibile recuperare. Certamente l’autrice non aveva ancora finito di “limare” l’opera ma a me è sembrata già più che degna di vedere la luce ed ho rispettato alla lettera il testo apportando solo quegli aggiustamenti che mi sono parsi appartenere solo a dimenticanze o sviste della compilazione.

Ho pure ritenuto necessario inserire in nota la traduzione dei brani di carteggio riportati nell’originale francese nel testo, poiché l’insegnamento scolastico di questa lingua in Italia è andato sempre più scemando con l’andare degli anni. Ho cercato, quando possibile, di conservare i ritmi espressivi del testo originale senza cercare forme interpretative soggettive.

Dopo questa mia fatica, il testo è stato nuovamente oggetto di un’ulteriore revisione critica da parte di mio fratello Sergio che ha provveduto a integrare le note del testo con notizie biografiche utili all’individuazione dei molti personaggi citati nell’opera e in gran parte dimenticati sia dagli storici che, a maggior ragione, dai lettori.

Ha svolto quindi una pregevole opera di “editor”, anche correggendo le inevitabili sviste e refusi ancora presenti ed eliminando certi arcaismi del testo originale che, dopo oltre settant’anni dalla prima stesura, apparivano duri all’orecchio. Il tutto senza mai alterare il corpo e lo stile della versione manoscritta, e da questo certosino impegno per cui gli sono grato, nasce finalmente la possibilità di rieditare questa pregevole opera in forma cartacea.

Sinossi

Attraverso la storia personale della marchesa Costanza Arconati, “eroina” del Risorgimento italiano, questo libro fa rivivere il periodo che va dai moti del 1821 all’unità d’Italia, regalandoci la sensazione di penetrare dentro l’anima di numerosi personaggi freddamente narrati dai libri di storia e che a stento ricordiamo.

Federico Confalonieri, Vincenzo Monti, Silvio Pellico, Alessandro Manzoni, Giovanni Berchet, Gino Capponi, Claude Fauriel e altri ancora sono soltanto dei nomi, alcuni ben noti e altri molto meno, che ci riportano alla memoria vaghi ricordi del nostro Risorgimento. Un fondamentale periodo storico che svogliatamente studiato, e talvolta ancor peggio insegnato, ha attraversato senza quasi lasciar traccia i nostri verdi anni trascorsi tra i banchi di scuola.

Nonostante il rigore scientifico della narrazione che si avvale di una vasta gamma di riferimenti bibliografici, compresi alcuni carteggi, forse tuttora inediti scoperti fra i documenti dell’epoca risorgimentale e conservati nei magazzini dei musei romani, scorrendo le pagine di questo testo si ha la netta sensazione di leggere un avvincente romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.