Un segreto non è per sempre – Alessia Gazzola * impressioni di lettura

(Romanzo pubblicato nel 2012)

Ho letto di questa autrice sia il romanzo d’esordio, L’allieva, che il breve Sindrome da cuore in sospeso.

Non mi avevano entusiasmata ma quando ho visto questo volume sullo scaffale della biblioteca mi sono comunque lasciata tentare.

cover Gazzola un segreto

Il romanzo mi è piaciuto abbastanza, forse anche perché parla di scrittori: fra quelli di successo e gli aspiranti ce ne sono ben quattro (ne il mio La grande menzogna arrivo solo a tre…).

La parte gialla è intrigante quanto basta e a contorno ci sono le vicende, sentimentali e non, della protagonista, Alice Allevi.

Un famoso scrittore muore, apparentemente suicida. Pochi giorni prima tre su quattro dei suoi figli hanno richiesto una perizia per dichiararlo incapace di intendere e di volere. Così hanno inizio le indagini dell’ispettore Calligaris, che si fa aiutare volentieri da Alice e i due scoprono via via diversi segreti che riguardano la vita della vittima e che suggeriscono di volta in volta un possibile colpevole.

Alice stessa racconta la storia in prima persona, come negli altri romanzi che la vedono come protagonista.

E, come sempre, si considera imbranata e sfortunata e questo, a mio parere, lo sottolinea un po’ troppo spesso, anche perché, in realtà, non se la cava tanto male né come specializzanda in Medicina Legale né come investigatrice.

I capitoli sono piuttosto brevi e hanno come titolo anche citazioni, sia di scrittori esistenti che di quelli che sono personaggi del libro.

 

Emilio Salgari, LE MERAVIGLIE DEL DUEMILA #2 Le ipotesi

Ecco la seconda parte delle mie riflessioni su questo romanzo di Salgari.

Antonella Sacco

In tutto l’articolo le parti in corsivo sono citazioni dal romanzo.

In questo articolo mi limito a riassumere la maggior parte dei cambiamenti immaginati da Salgari, rimandando un mio commento a un terzo articolo

Tecnologia

Il cibo viene ordinato da casa al ristorante e viene consegnato mediante appositi trenini che viaggiano in tubi; i ristoranti sono senza personale, i clienti scelgono il piatto che desiderano, inseriscono le monete necessarie ad acquistarlo nella fessura corrispondente e lo ottengono, sempre mediante una piccola ferrovia elettrica; il cibo viene consumato in piedi, per fare più i fretta.Chi non può perdere tempo nemmeno per mangiare al ristorante può nutrirsi inghiottendo otto o dieci pillole.

La carne è divenuta molto rara, perché non ci sono più le grandi praterie in cui allevare bovini e altri animali: i terreni sono coltivati per poter sfamare la popolazione mondiale il cui numero è molto aumentato.

La…

View original post 825 altre parole

Emilio Salgari, LE MERAVIGLIE DEL DUEMILA, #1 La vicenda

Un omaggio a uno degli autori che amavo di più da bambina-ragazzina e anche dopo.
Questo romanzo l’ho letto invece nel 2014, incuriosita dall’incursione dello scrittore nel mondo della fantascienza.

Antonella Sacco

 Ho letto questo romanzo soprattutto perché ero curiosa di scoprire come aveva immaginato il futuro uno degli autori che preferivo quando ero bambina (era forse il mio preferito in assoluto).

In confronto ai testi di fantascienza pubblicati a partire da qualche decennio dopo, si evidenzia come appartenga a una sorta di “pre” fantascienza, come le storie di Verne, forse anche di più.

Le meraviglie del Duemila” è stato pubblicato nel 1907 ed è una storia ambientata nel 2003; mi pare che la narrazione sia una sorta di pretesto, anche se le avventure non mancano, per dipingere il mondo e la vita del futuro.

In tutto l’articolo le parti in corsivo sono citazioni dal romanzo.

La vicenda

I protagonisti sono il dottor Toby Holker e il suo amico, il giovane miliardario James Brandock, malato di spleen; il dottore ha trovato il modo per fermare le funzioni vitali un tempo…

View original post 1.215 altre parole

Almanacco: scrittori nati il 23 luglio

aggiungo questa citazione dalla mia storia “Pecore con gli scarponi”:

Proseguendo verso la biblioteca si trovò a ripensare a Il lungo addio, il libro che preferiva di Chandler. Alcuni critici lo indicavano come il migliore, a lei piaceva perché parlava di amicizia, quella fra Marlowe e un altro personaggio, Terry Lennox. Un rapporto che per Marlowe si rivela una delusione, alla fine, l’altro non è sincero e leale come lui e come lui aveva creduto.

Antonella Sacco

Raymond Chandler (1888 – 1959), scrittore statunitense.

Altro autore che mi piace molto e di cui ho quasi letto tutte le opere (8 romanzi e una raccolta di racconti) una ventina di anni fa.

Il mio libro preferito è “Il lungo addio”, romanzo in cui si parla di un’amicizia fra Marlowe e uno dei personaggi coinvolti nel mistero che l’investigatore deve sbrogliare.

Trovo che gli scritti di Chandler siano piuttosto amari, in fondo Marlowe anche se risolve sempre i casi esce sconfitto. Sconfitto dalla vita, più che dai cattivi di turno.

Elio Vittorini (1908 – 1966), scrittore italiano.

Ho tre libri in casa, ma ho letto solo “Uomini e no”. Bello, ben scritto. Brani da questo romanzo erano, a ragione, riportati nelle antologie scolastiche che ho avuto tra i libri di testo.

View original post

Comunicazione di servizio: ebook gratis – “Agnes”

Solo oggi 22 luglio “Agnes” si può di nuovo scaricare gratis

Antonella Sacco

Agnes” è un romanzo breve, introspettivo e delicato che si sviluppo un po’ come un giallo, che si può scaricare anche con l’abbonamento Kindle Unlimited.

Si potrà scaricare gratis dal sito di Amazon nei giorni giovedì 20 e venerdì 21 Ottobre (2016).

Agnes ha settant’anni e non si è mai mossa dalla città in cui vive e quasi mai dal quartiere in cui abita e in cui ha insegnato per tanti anni. Un giorno, dopo aver letto la biografia di un pittore a lei sconosciuto sente che è stato il destino a mettere questo libro nelle sue mani e che deve sapere di più sull’artista e vedere i suoi quadri; non trovando alcuna notizia su di lui né in biblioteca né su Internet si reca nel paese in cui sembra che il pittore abbia vissuto ma trovare le sue tracce è quasi impossibile. Agnes comunque non si arrende…

View original post 40 altre parole

Scrittura creativa: i personaggi

Antonella Sacco

In una storia di solito si raccontano le vicende di uno o più personaggi. Spesso i personaggi sono più di uno perché ogni storia è sostanzialmente il resoconto di un conflitto (da intendersi, ovviamente, in senso lato) e quindi occorrono almeno due contendenti (si può trattare anche di un personaggio in lotta con se stesso).

Mentre in un racconto ci può essere appunto anche un solo personaggio alla prese con se stesso oppure soltanto due in conflitto/relazione fra loro, di solito in un romanzo ce ne sono parecchi, in quanto la lunghezza stessa della narrazione implica che lo sfondo in cui si svolge la vicenda sia popolato da diverse persone che interagiscono con i protagonisti.

ramo in spiaggia

Personaggi e importanza

Possiamo distinguere i personaggi a seconda del loro livello di importanza:

Protagonisti: sono i personaggi di cui si racconta la vicenda (che può essere relativa a tutta la vita o a…

View original post 323 altre parole

Scrittura creativa, il Punto di vista – #3

Antonella Sacco

Trovo interessante riportare alcune citazioni da Lettere a un aspirante romanzieredi Mario Vargas Llosa tratte dal capitolo Il narratore: lo spazioa proposito dei punti di vista e, appunto, del narratore.

Vargas Llosa - lettere asp rom

Per prima cosa Vargas Llosa precisa che il narratore non è lo scrittore, ma un personaggio, anzi il personaggio “più importante di tutti i romanzi”.

Un narratore è un essere fatto di parole, non di carne e ossa come sono di solito gli autori; quello vive soltanto in funzione del romanzo e finché lo racconta…

e ancora:

Il comportamento del narratore è determinante per la coerenza interna di una storia, e questa è a sua volta essenziale per il suo potere di persuasione.

Quindi la scelta del narratore, che sostanzialmente coincide con la scelta del punto di vista, è fondamentale e influenza l’intera storia in tutti i suoi aspetti. Per Vargas Llosa i casi possibili sono…

View original post 184 altre parole