Pubblicato in: Libri

Stella Nera – Marco Freccero * impressioni di lettura

In questo articolo vi parlo dei primi due libri della serie “Stella nera”, cioè Le luci dell’Occidente”, uscito alla fine del 2020, e “La promessa”, uscito alla fine del 2021. L’autore pubblicherà il terzo e ultimo fra circa un anno, alla fine del 2022 o agli inizi del 2023.

In realtà si tratta delle tre parti di un unico romanzo, ambientato negli anni Ottanta a Savona, che narra principalmente le vicende di alcuni giovani obiettori di coscienza che prestano il servizio civile presso la Caritas, occupandosi del doposcuola per ragazze e ragazzi che vivono in situazioni difficili e che pertanto hanno bisogno di aiuto, e di due anziani, che abitano nello stesso palazzo di una donna straniera, tedesca o forse ungherese. Presto si scopre che in qualche modo sia donna che i tre giovani hanno a che fare con un piccolo quadro del Bernini, un ‘opera di grande bellezza, scomparsa dai tempi della guerra.

Ne “Le luci dell’Occidente” la storia prende l’avvio con la morte (naturale) della donna, una solitaria per niente cordiale con i vicini; solo Leonardo Perrone, che abita sul suo stesso pianerottolo, andava a trovarla per offrirle qualche piccolo aiuto, come gli era stato chiesto di fare dal canonico della cattedrale. È proprio Leonardo a scoprire che la donna è morta, quando entra per vedere come sta; approfittando della situazione – la donna non riceveva molte visite e quindi probabilmente non aveva parenti – l’uomo si appropria di alcuni oggetti e di un po’ di denaro, prima di chiamare l’ambulanza e il medico.

Il furto si rivelerà molto meno insignificante di quanto Leonardo aveva creduto e gli procurerà molti guai, perché la donna celava segreti legati ai nazisti che interessano a misteriosi e pericolosi personaggi. Fra questi segreti il più importante sembra essere il luogo dov’è nascosto il quadro del Bernini, opera sulla cui vicenda – forse leggenda – una professoressa di storia dell’arte sta scrivendo un libro.

La storia del quadro scomparso è anche una sorta di filo conduttore intorno a cui si svolgono le vicende, quotidiane e non, dei giovani obiettori (i rapporti con i ragazzi del doposcuola e con i loro insegnanti, le visite alla professoressa di storia dell’arte) e dei due anziani vicini della donna tedesca (l’amicizia che li lega, le conseguenze del furto per Leonardo).

Nella seconda parte (“La promessa”) la situazione si evolve un poco, soprattutto per quanto riguarda le vicende personali dei giovani, che vivono anche problemi d’amore, e degli anziani vicini della donna defunta, come i problemi del più vecchio con i figli che vivono in Sicilia. I caratteri dei protagonisti vengono ulteriormente approfonditi, come pure le loro motivazioni e aspirazioni. Il mistero che riguarda il quadro scomparso assume toni sempre più cupi e appaiono sulla scena personaggi molto inquietanti.

In effetti l’aggettivo inquietante descrive l’intero romanzo, perché, come scrive l’autore nella sinossi, sembra proprio che i totalitarismi del XX secolo non siano morti ma abbiano solo cambiato pelle. Certo, a fare da contrappeso, ci sono gli ideali dei tre giovani che prestano il servizio civile, ma il male ha tante forme sotto cui manifestarsi e non tutte (anzi, forse la maggior parte) facilmente riconoscibili.

Nel seguito qualche citazione, brani che mi hanno colpita e su cui vale la pena riflettere (i primi due da “Le luci dell’Occidente”, gli altri due da “La promessa”).

Filippo proseguì: «Nessuno ormai si fa più questa domanda: “Come salvare”. È un affare troppo grosso e il mondo non sa che farsene di una domanda del genere. Chiedigli come fare i soldi, come diventare famoso, e te lo spiegherà. Ma non infastidirlo con una questione del genere. Perché gli ricorda l’unica cosa che sa fare bene: creare ingiustizie».

La donna disse: «Parlavo del lavoro, sì. Un tempo il lavoro aveva valore in sé, e si aveva rispetto e amore per quello che si otteneva. Ai giorni nostri conta che cosa posso guadagnare da questo, quanto posso ricavare da quello. Il lavoro che facevano i nostri padri, e nonni: c’era orgoglio per quello che si realizzava, e ci si metteva tutta la cura necessaria. Era opera delle proprie mani, e ciascuno aveva la consapevolezza di costruire qualcosa prezioso più dell’oro. Perché lì ci finiva il proprio onore, il proprio passato, la propria tradizione. Il denaro non c’entrava nulla, non lo si faceva così bene per il denaro. Ma perché così si doveva fare, e basta. …»

«Non è un fallimento a decretare la fine di tutto. Ma la rassegnazione».

«… Perché quando tu hai accesso alla testa della gente, presto conquisti la loro anima, e fai fare loro quello che vuoi. …»

In conclusione “Stella Nera” è davvero un buon romanzo. Freccero ha qualcosa da dire, lo dice e sa come dirlo, creando al contempo una trama avvincente con personaggi molto realistici e ben disegnati. Aspetto con pazienza ma con curiosità la terza parte, sicura che non ne sarò delusa.

Il romanzo è disponibile sia in formato digitale che cartaceo sui vari store.

Pubblicato in: I miei libri, Romance & rosa

La scommessa – Doppio gioco * ebook * nuova cover

Una nuova cover (opera di Romance Cover Graphic) e un sottotitolo per il mio romanzo: “La scommessa – Doppio gioco“. è una storia rosa con sfumature gialle.

Sinossi

Asia è una giovane donna intelligente e determinata che, dopo la morte dei genitori, gestisce insieme al fratello gemello Adriano l’azienda di famiglia, la Puccini System, che produce sofisticati sistemi di Intelligenza Artificiale.
Da qualche tempo la Riv Solution, una delle ditte concorrenti, sviluppa prodotti troppo simili a quelli della Puccini System e questo induce i gemelli a ritenere che qualcuno rubi i loro progett
i.
Asia, esasperata dalla situazione, decide di occuparsi in prima persona delle indagini e scommette con il fratello di riuscire a individuare come avvengono i furti di idee e chi li commette. Si fa perciò assumere, sotto falso nome, dalla Riv Solution.
Fino dai primi giorni, il suo capo e un altro dirigente, entrambi uomini affascinant
i, iniziano a contendersi le sue attenzioni con inviti a cena e partite di tennis. Asia cerca di non lasciarsi coinvolgere ma il suo è un doppio gioco che si fa sempre più difficile perché le indagini sembrano indicare che il colpevole sia proprio l’uomo di cui si sta innamorando…

Pubblicato in: Libri

Racconti del deserto – Ercole de Angelis * impressioni di lettura

Raccoglie storie, Rha’el, dagli uomini che si fermano nella sua casa. E alcune le racconta, al lettore che desidera conoscerle. E lo fa con semplicità, sincerità e amore, perché lei è così: sincera, disposta a dare amore e comprensione – ma non a coloro che considera vermi (“quelli li riconosco dallo sguardo”). Nella sua casa si fermano persone di ogni estrazione sociale, perfino un re, e Jeshua il profeta, ma Rha’el non fa distinzioni.

Passano per il deserto e si dissetano della mia acqua, piccoli e grandi uomini: guerrieri, mercanti, fuggiaschi, ladri, sacerdoti. Vengono anche dal villaggio, di nascosto. Portano cibo, denaro, ma, soprattutto, storie da confessare, in silenzio, al buio. Storie che solo una puttana come me può comprendere.

Un susseguirsi di storie che sono anche la storia di Rha’el, avvincente e capace di suscitare emozioni nel lettore. Scritto con un linguaggio vivo, questo romanzo (perché tale è nonostante la parola “racconti” del titolo) è una sorta di metafora della vita, con la sua poesia e la sua crudezza.

Ed è impossibile non innamorarsi di Rha’el…

Sinossi

Ai margini del deserto, un donna, una casa, un pozzo d’acqua fresca, diventano un luogo di pellegrinaggio dove placare ogni sete, un viaggio nell’animo umano in una Palestina senza tempo. Rha’el è la protagonista, una prostituta dagli occhi verdi come il mare del libano, racconta la sua vita, i suoi incontri, i suoi sentimenti, i suoi amori, la sua innocenza primordiale; è come la nostra amata terra: vergine violata, madre, amante; accoglie tutti: buoni e cattivi.

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Destinazione Amazon Ads – Michele Amitrani * segnalazione

Michele Amitrani pubblica (in data 31 agosto 2021) un interessante e utile manuale per orientarsi nel mondo Amazon Advertising ovvero nell’uso dello strumento che Amazon mette a disposizione di autori (ed editori) per pubblicizzare i propri libri ed ebook. Il titolo completo del libro è infatti “Destinazione Amazon Ads: Consigli e strategie per aiutare gli autori a vendere più libri” ed è il secondo volume della serie “Destinazione Autoeditore” (il primo è “Destinazione Self-Publishing: Come pubblicare un libro e creare una piattaforma online per promuoverlo”).

Sinossi

Stai vendendo quanti libri vorresti?

Gli Amazon Ads hanno fatto la fortuna di molti autori. Ma come si fa a utilizzarli al meglio?

Queste inserzioni pubblicitarie sono difficili da padroneggiare ma, se capisci i meccanismi che le governano, i tuoi libri saranno messi davanti a lettori disposti a pagarli a prezzo pieno.

Destinazione Amazon Ads ti spiega:

  • Perché non tutti gli annunci sono creati uguali, e come fare a forgiare quelli migliori per te
  • Come ottimizzare la pagina del tuo libro per aumentare le conversioni
  • Perché Amazon promuove alcuni libri piuttosto che altri
  • Dove posizionare strategicamente i tuoi ads per aumentare la visibilità
  • Tre strategie per vendere più libri in diversi stadi della tua carriera di autore

Destinazione Amazon Ads ti dà consigli su come ricavare un profitto indipendentemente dal genere che scrivi e dalla grandezza del tuo catalogo.

Una volta che avrai scoperto come usare al meglio questi annunci pubblicitari, non guarderai più alla tua carriera allo stesso modo.

Sei pronto a rivoluzionare il tuo modo di vendere libri?

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Un’eredità per due – Scarlett Douglas Scott * Segnalazione

Segnalo l’uscita del nuovo romanzo “Un’eredità per due” di Scarlett Douglas Scott, disponibile sia in formato ebook che cartaceo, su amazon dal 24 febbraio 2021. Si tratta di un avvincente romanzo di genere rosa, pubblicato da Astro Edizioni nella collana Pink.

Sinossi

Veronika Jensen è un’archeologa. La sua vita è a Roma, con il suo lavoro al Dipartimento, il fidanzato Stefano e gli scavi a Veio. Ha chiuso da anni il suo passato in Norvegia, dove è nata, e mantiene a distanza l’unico legame rimasto con sua nonna Inge, attraverso una sola telefonata all’anno. Fino a quando Inge viene a mancare e le lascia in eredità un gatto dispettoso, un cottage in collina e un vecchio albergo sommerso dai debiti.

Veronika deve ritornare a Trondheim, prendere atto della situazione finanziaria del Kwasir Inn e decidere se accettare o meno l’eredità perché, se rinuncia all’albergo, perderà anche la casa e un cospicuo lascito in denaro. Però lei non è l’unica erede: Inge ha citato nel testamento anche un perfetto sconosciuto, Mikhail Olsen che, oltre a essere il notaio più affascinante di Trondheim, è anche l’unico in grado di risollevare l’albergo dai debiti, ma solo se Veronika accetta di diventare sua socia in affari.

Travolta da una girandola di avvenimenti, in cui verranno trascinati anche la sua amica arredatrice Roxana e l’intrigante cuoco pluristellato Franz, la protagonista si troverà ad affrontare una minaccia imprevista che potrebbe cambiare per sempre il suo futuro e quello di Mikhail.

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Hong Kong: Racconto di una città sospesa – Marco Lupis * segnalazione

Segnalo la pubblicazione di un nuovo libro di Marco Lupis, giornalista di cui ho letto e apprezzato altri due volumi, “Il male inutile” e “I cannibali di Mao”. Questa volta Lupis ci offre un testo sulla città di Hong Kong, in cui ha vissuto a lungo, un libro esaustivo, completo e aggiornato. Io ho già iniziato a leggerlo e vi saprò dire presto la mia impressione.

Il libro è pubblicato da Il Mulino nella collana Intersezioni ed è disponibile in formato digitale e cartaceo.

Chi meglio dell’autore, che ha vissuto a lungo nella città di Hong Kong (HK) e la conosce in modo approfondito, può illustrarci cosa lo ha spinto a scrivere questo libro e quali sono i suoi “punti di forza”? Ecco le sue parole:

Il libro ha un’impostazione che riflette le tre parti in cui è diviso:

la prima è una “marcia di avvicinamento”, riflette il mio modo di vedere HK come una città dominata dagli elementi primordiali, acqua/vento (che poi sono anche quelli – la loro armonia e il loro rapporto – che regolano l’antica arte del Feng Shui).

Nella seconda parte entriamo nella storia di HK, cominciando dal capitolo dalla preistoria e dall’antichità, e poi l’ultima guerra, la tragedia dell’occupazione giapponese e gli aspetti più “nascosti” e noir, della città, i tunnel sotterranei, il crimine e le triadi, i cimiteri, il culto dei morti e il cinema di HK . Poi proseguo attraverso la storia della HK coloniale per poi fare un passo indietro e raccontare luci e ombre della HK britannica .

Nella terza e ultima parte ci si avvicina all’attualità, con la storia delle grandi epidemie e un’analisi del futuro.

Sinossi

Alla scoperta dell’anima di un luogo unico al mondo, dove tutto è ancora possibile
Terra di confine, snodo tra mondi e culture diverse, Hong Kong è un sogno, nato da un incontro d’amore tra Oriente e Occidente. Una città inquieta, spesso cruda e spietata ma ancora capace di conquistarci per il suo fascino nascosto, sempre avvolto da un’aura di orientale magia. In questo racconto mai convenzionale, se ne ripercorrono fisicamente le strade e idealmente la storia, alla scoperta di personaggi e vicende del passato, ma anche del drammatico presente segnato dal rapporto difficile e controverso con la madrepatria cinese e dallo scontro di due visioni diverse di capitalismo. Un’incompiuta città-stato e il suo destino di avamposto sospeso

L’autore

Giornalista, fotoreporter e scrittore, Marco Lupis è stato corrispondente e inviato speciale dall’Estremo Oriente e soprattutto da Hong Kong, per le maggiori testate giornalistiche italiane (Panorama, Il Tempo, Corriere della Sera, L’Espresso e la Repubblica) e per la RAI.

Pubblicato in: Racconti

Bere * racconto

Sempre più tardi. Più tardi. Tardi. Tardissimo.

Notte inoltrata, notte fonda. Silenzio che fa rumore da quanto è intenso.

Buio fuori, cielo senza stelle.

Lampadina fioca dentro, luce scarsa. Basta per una bottiglia. Di whisky. Piena per metà. Liquido biondo. Brucia nella gola. Anche nello stomaco. Bere per dimenticare. Cosa non lo so più. O quasi. Dimenticato. Magari è vero che bere aiuta. Per un po’ almeno. Fino a domani. Fino a che resto sveglio a guardare la bottiglia. Bella bottiglia. Etichetta dorata, scritte nere e rosse, stemmi.

Brucia. Nella gola. Nello stomaco. Dappertutto. Dimenticare. Bere. Bruciare. Qualcosa brucia dentro, non solo whisky, non so cos’è. Brucia.

Dimenticare. Bere.

Non funziona. Qualcosa mi rode, non so cosa.

Bere. Bere. Ancora. Per cancellare questa cosa che brucia. Brucia. Sempre di più. Non si cancella. Brucia. Si nutre di whisky. Bere. Bere.

Per non dimenticare.

Questo racconto è pubblicato anche nell’ebook (gratuito su tutti gli store) “Racconti Brevi“.

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Dugan il Rosso – Giulia Masini – Segnalazione

Segnalo l’uscita del romanzo “Dugan il Rosso” di Giulia Masini, disponibile su amazon sia in formato ebook che cartaceo, su amazon dal mese di febbraio 2021. Si tratta di un romanzo autopubblicato di genere rosa storico, ambientato in età Vittoriana, autoconclusivo. (Editing: Federica Gaspari * Pagine: 247 cartaceo)

Un brano

Nel sentire che Dugan l’aveva raggiunta Olympia aprì gli occhi di scatto. Non voleva che lui si avvicinasse troppo, perciò retrocesse di un passo per ripristinare un’adeguata distanza, ma nel farlo urtò il tacco della scarpa sul bordo del tappeto e perse l’equilibrio, cadendo all’indietro. L’impatto con il pavimento non arrivò, il che poteva essere un bene se l’alternativa non fosse stata ritrovarsi avvinghiata a Dugan. L’uomo le aveva cinto la vita con un braccio e la stringeva tanto che i loro corpi erano tutt’altro che a un’adeguata distanza. Come se tutto quello non fosse abbastanza, Olympia lo fissò dritto negli occhi poi, non contenta, fece una cosa addirittura peggiore: abbassò lo sguardo e tutta la sua attenzione si concentrò sulle labbra; due labbra carnose, segnate da un paio di piccole cicatrici perfettamente allineate. Era conscia di dover distogliere gli occhi; quel comportamento poteva essere interpretato come un chiaro invito a baciarla e lei non voleva che accadesse una cosa del genere.

Bugiarda!, la apostrofò una vocina nella testa.

Prima che potesse anche solo pensare a cosa fare o dire Dugan la sospinse contro la libreria, quindi si puntellò con entrambe le mani sul bordo di uno dei ripiani e le catturò lo sguardo con quegli occhi grigi come un cielo in tempesta.

L’autrice presenta Dugan

Dugan è un personaggio secondario di un altro mio romanzo: Il Sigillo dei Kerrey. 

Se devo essere sincera non avevo alcuna intenzione di scrivere di lui, ma quando alcune lettrici hanno espresso il desiderio di leggere di Dugan, ho deciso di dedicargli un romanzo tutto suo. 

Chi ha letto Il Sigillo dei Kerrey sa che tipo è Dugan. Lui è irascibile, orgoglioso e odia tutto ciò che non è irlandese. Odia soprattutto gli inglesi, non solo per ciò che hanno fatto al suo popolo durante la Grande Carestia, ma perché li considera degli invasori. Perciò, potete benissimo immaginare cosa voglia dire per lui essere costretto ad andare a Londra…

Sinossi

Irlanda – Inghilterra, 1856

Quando Dugan O’Connor vede una bellissima sconosciuta aggirarsi per le vie del paese non indugia un solo secondo ad avvicinarla. Quello che non immagina è che si tratti di una inglese, e lui disprezza gli inglesi. Mosso dall’odio profondo che nutre verso gli invasori della sua terra, le nega le indicazioni che cerca, ma una volta tornato a casa se la trova di nuovo davanti, intenzionata a entrare nella fortezza di Dereney per parlare con suo cugino Liam, capo clan dei Kerrey. Dugan fa di tutto per indurla ad andarsene, minacciandola perfino di rinchiuderla nelle segrete, ma l’intervento della moglie del cugino gli impedisce di cacciarla.

Olympia Emory ha affrontato un lunghissimo viaggio per chiedere a Liam di aiutarla a scoprire cosa c’è dietro la morte di sua cugina Morgana e del marito di quest’ultima, Fenton Gaveston, marchese di Worlingthon. A Dugan, però, non importa ciò che l’ha spinta fino a lì: non vuole inglesi alla fortezza di Dereney e quando suo cugino accetta di aiutarla non può che essere felice dell’imminente partenza della donna. Ma il sollievo non dura molto perché Dugan si ritrova costretto, insieme alla sorella Maille, non solo a riaccompagnarla in Inghilterra, ma a restare in quel Paese tanto odiato fino a quando Liam non lo raggiungerà per sostituirlo nelle indagini.

Riuscirà Dugan a sopportare la compagnia della signora Emory e a vivere circondato da tutto ciò che ha sempre odiato con ogni fibra di sé? Ma soprattutto, sarà in grado di resistere alla crescente attrazione che suo malgrado scaturisce tra lui e Olympia Emory?

L’autrice

Giulia Masini nasce a Lucca nel 1973. La sua passione per la scrittura inizia quando è poco più di una ragazzina con la scrittura di alcuni racconti che custodisce gelosamente fino a quando le viene voglia di riprenderne in mano alcuni per svilupparli in modo più articolato. Nel 1997 nasce il suo primo romanzo: “L’Orlando Blu”, che pubblica dicembre del 2015. Segue poi il secondo romanzo “Il Sigillo dei Kerrey”, storico ambientato nell’Irlanda della seconda metà dell’800. Nel 2016 pubblica un nuovo storico “Maybelle Tentazione Proibita”. Tra luglio del 2018 e giugno 2019 dà vita alla serie “Macaron e una tazza di tè”. A maggio del 2020 pubblica “Sandalo e menta”, a dicembre del 2020 “Ti detesto… Ma anche no!”, e a febbraio del 2021 “Dugan il Rosso”.

La sua pagina Facebook: https://www.facebook.com/giuliaemmeautrice/

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Claire – Ella S. Bennet * Segnalazione #ebook #gratis

Segnalo la pubblicazione di questo breve romanzo rosa di Ella S. Bennet; la storia è ambientata nel periodo Regency inglese. È informato ebook ed è gratuito; è disponibile su vari store fra cui Apple, Bookrepublic, Kobo in formato epub e su Streetlib in formato epub e mobi.

Qui i link per scaricarlo:

su Kobo

su Streetlib

su Bookrepublic

su Apple

Sinossi

Claire, figlia unica dei conti di Allston, famiglia ricca e prestigiosa, e amica di Martha (la protagonista del romanzo “Un marito per Martha”) è una giovane attraente e un poco ribelle; giunta a Londra per trascorrervi la sua prima Stagione viene corteggiata da molti gentiluomini ma nessuno le pare degno di interesse.

Il padre, temendo che un cacciatore di dote possa farla soffrire o costringerla al matrimonio, incarica sir Carlton, un gentiluomo dalla fama di avventuriero, di controllare la situazione degli ammiratori di Claire. La ragazza ha conosciuto Carlton nell’estate precedente e lo ha detestato subito, trovandolo arrogante e irriverente nei suoi confronti, così, quando scopre del compito che il conte gli ha affidato decide di prendersi gioco di lui…

Una storia rosa di ambientazione Regency.

Altri articoli sui romanzi di Ella S. Bennet – Segnalazioni

Let it snow – Quando nevica tutto puo succedere…

Let it snow – Appuntamento con l’amore

Let it snow – Amore sotto la neve

Un libertino per marito

Il patto di Alicya

Un marito per Martha

Pubblicato in: Segnalazione nuove uscite

Il cavaliere nero – Riccardo Pietrani – Segnalazione

Segnalo la pubblicazione del nuovo romanzo di Riccardo Pietrani, genere fantascienza, disponibile su amazon in formato ebook. A questo link potete leggere anche l’intervista che gli ho fatto. E, se cercate nel blog il suo nome, potrete leggere le mie impressioni di lettura relativamente a diversi dei suoi romanzi.

Questa la sinossi

14 giugno 2021
Una tempesta solare di forte intensità mette fuori uso quasi tutti i satelliti in orbita. Subito dopo, si diffondono segnalazioni di oggetti non identificati in cielo da varie parti del mondo.

16 giugno 2021
Il 10% circa della popolazione del pianeta viene colpita da una febbre altissima. La febbre dura poche ore e non lascia strascichi. La sua origine è ignota.

18 giugno 2021
Un secondo e imprevisto flare solare colpisce la Terra con una violenza devastante, distruggendo tutte le apparecchiature elettroniche. E’ l’inizio della fine.

cover cavaliere nero Pietrani

ALTRE OPERE DELL’AUTORE:

-PROGETTO ABDUCTION: LA SERIE COMPLETA
—Missing Time (Progetto Abduction file 1)
—La Caccia (Progetto Abduction file 2)
—L’Artefatto di San Michele (Progetto Abduction file 3)
—Oltre il Varco (Progetto Abduction file 4)

-LA ZONA EXTRAMONDO

L’autore

Nato il 12 febbraio 1981 nella provincia milanese, all’età di 3 anni circa subisce un’abduction, durante la quale gli viene installato nel cervello un microimpianto. Il manufatto alieno si attiverà a 17 anni causando l’epilessia e un tumore al cervello, ma gli darà modo di comprendere appieno la delicatissima missione della quale è stato investito. Quando non è intento a ordire la macchinazione che devierà il corso della storia della razza umana, si diletta con la scrittura.