Una poesia di Fernando Pessoa

NATALE

Nasce un dio. Altri muoiono. La Verità
non è venuta né fuggita: è cambiato l’Errore.
Abbiamo ora un’altra Eternità,
e quello che è passato era sempre migliore.

Cieca, la scienza ara la gleba inutile.
Folle, la Fede vive il sogno del suo culto.
Un nuovo dio è solo una parola.
Non cercare e non credere; tutto è occulto.

Fernando Pessoa (Poesie esoteriche, ed. Guanda)

 

Il libro dell’inquietudine, Fernando Pessoa #16

Quando viviamo costantemente nell’astrattezza (sia essa l’astrattezza del pensiero o quella della sensazione immaginata) finisce che, addirittura contro il nostro stesso sentimento e la nostra volontà, le cose della vita reale che in accordo con noi stessi più dovremmo sentire, diventino per noi dei fantasmi.

20160915_150942-blog