Pubblicato in: Almanacco, Riflessioni

Bilancio di un anno di Almanacco

Un anno fa, il 26 maggio, ho pubblicato il primo post della serie almanacco delle scrittrici e degli scrittori.

Juke-box

Alla fine di questo anno i post risultano essere un po’ meno di 365, perché non per tutti i giorni ho trovato compleanni di autrici o autori da me letti, mentre il numero di autrici e autori citati è senz’altro maggiore, perché in parecchi giorni si festeggiano più compleanni. Ho notato che alcune giornate sono particolarmente dense di compleanni di grandi scrittori, tanto che mi sono chiesta se si tratti solo di coincidenze… Scherzo, ovviamente.

Che senso ha avuto tenere questa rubrica? Prevalentemente quello di ricordare, a me per prima, tante scrittrici e scrittori. Di certo non è un elenco completo degli autori di cui ho letto qualcosa, è quello che ho potuto ricostruire. Trattandosi di post giornalieri per lo più mi sono dovuta limitare a nominare autori e qualche titolo, mancandomi il tempo per scrivere qualcosa di più organico. Però sono riuscita a mantenere l’impegno preso e questo è qualcosa. Almeno per me.

Non credo che ripeterò l’esperienza di rubriche del genere, mi sembra preferibile scrivere pezzi più articolati, ma non mi dispiace di averla portata a termine.

 

Pubblicato in: Libri, Riflessioni

Scrittrici e scrittori che preferisco, #0

Gli articoli relativi all’almanacco stanno per finire, fra poco più di un mese ne avrò scritti uno per ogni giorno dell’anno (o quasi). Mi piacerebbe quindi pubblicare una nuova serie di articoli e ho pensato di dire qualcosa sulle mie autrici e sui miei autori preferiti. Si tratta di preferenze che si snodano negli anni e che, in alcuni casi, sono relative a letture lontane nel tempo, anche se per quelle autrici e autori provo sempre una sorta di affetto. O forse l’affetto lo provo per quella me che ero allora.

piante grasse

In questo primo articolo, o meglio articolo 0, come l’ho intitolato, scrivo intanto l’elenco, in ordine alfabetico: potrà subire variazioni via via che alla mia memoria si affacciano altri nomi di scrittrici e scrittori che amo. Riguardo ad alcune/i ho già pubblicato qualcosa; nell’elenco qui sotto, accanto al nome, aggiungo, fra parentesi, gli eventuali link.

Isabelle Allende

Isaac Asimov (Io robot , Citazioni da romanzi )

Jean Austen

Heinrich Böll

Dino Buzzati (Dino Buzzati)

Italo Calvino

Raymond Chandler

Fëdor Michajlovič Dostoevskij

Beppe Fenoglio (Una questione privata )

Graham Greene

Ernest Hemingway

Herman Hesse

Ursula K. Le Guin (La mano sinistra delle tenebre )

Cesare Pavese

Luigi Pirandello

Vasco Pratolini

Eric Maria Remarque

Emilio Salgari (Le meraviglie del Duemila #3 – Mie riflessioni , Le meraviglie del Duemila #2 – Le ipotesi , Le meraviglie del Duemila #1 – La vicenda )

Josè Saramago (Saggio sulla lucidità )

Jean Paul Sartre

Marcela Serrano (Un cenno su questa grande scrittrice , Nostra signora della solitudine – citazione, Marcela Serrano, Adorata nemica mia)

Ignazio Silone

John Steinbeck

Pubblicato in: Libri

Scrittrici, due parole sulle mie preferite

In occasione dell’otto marzo vorrei dire due parole sulle scrittrici che preferisco, tra quelle che ho letto, ovviamente. Ad alcune di esse ho dedicato anche un articolo (vedi i vari link).

Una delle autrici che amo di più è Jane Austen; credo di aver riletto “Orgoglio e pregiudizio” decine di volte. Ho letto anche gli altri suoi romanzi, la maggior parte almeno due volte: sono tutti intrisi della stessa ironia sottile e spirito di osservazione, e so che molti considerano “Emma” il suo capolavoro, ma secondo me né quello né gli altri raggiungono le vette di “Orgoglio e pregiudizio”.

Altra grande scrittrice è per me Ursula K. Le Guin, che ho scoperto in tempi relativamente recenti; i suoi romanzi che amo di più sono “La mano sinistra delle tenebre” e la saga di Earthsea.

Ho amato molto anche la prima Isabelle Allende, fino a “Paula”: ho trovato splendidi sia i romanzi (“La casa degli spiriti”, “D’amore e d’ombra” e “Il piano infinito”) che i racconti di Eva Luna.

Altra autrice sudamericana davvero brava è per me Marcela Serrano, romanzo preferito (ma sono tutti molto belli): “Antigua vita mia”. A questo link citazioni da “Nostra signora della solitudine”.

Tracy Chevalier scrive romanzi storici che hanno per protagoniste delle belle figure di donne, quello che ho apprezzato di più è “Strane creature”.

Di Virginia Woolf amo soprattutto “Una stanza tutta per sè”.

Anche come rappresentante di tutte le autrici di gialli, un genere che, soprattutto da giovane ho frequentato molto, aggiungo a questo gruppo Agatha Christie.

 

Pubblicato in: Almanacco, Libri

Almanacco: scrittrici e scrittori nati il 1 giugno

Colleen McCullough

(1937) scrittrice australiana.

Qualche decina di anni fa ho letto di lei “L’altro nome dell’amore”, una storia piuttosto drammatica. È l’autrice del famoso (almeno un tempo) “Uccelli di rovo”, di cui è stata fatta anche una serie televisiva.

Tullio Avoledo

(1957) scrittore italiano.

Ho letto di lui, una decina di anni fa, il suo romanzo di esordio, “L’elenco telefonico di Atlantide”. Ero stata incuriosita dalla trama e delle recensioni favorevoli, però il finale mi ha delusa. Comunque non è stato il primo romanzo la cui fine mi ha lasciata insoddisfatta e non sarà l’ultimo.

Pubblicato in: Almanacco, Libri

Almanacco: propositi per una rubrica quotidiana

Inauguro una rubrica di cui cercherò di mantenere la quotidianità, ambiziosa pretesa, me ne rendo conto.

porto di Viareggio

Magari una quotidianità con “recuperi”…

Vorrei citare per ogni giorno dell’anno una o più scrittrici e/o uno o più scrittori nati proprio in quel giorno. Si tratterà solo di autrici/autori di cui ho letto qualcosa o almeno di cui ho sentito parlare, in modo da annotare anche una mia brevissima opinione o un ricordo.

Quindi in corrispondenza di qualche giorno troverò sia scrittrici che scrittori, qualche giorno solo le une o solo gli altri; talvolta forse nessuno.

Al momento utilizzerò come fonte Wikipedia.

Naturalmente l’indicazione e le notizie su altre autrici/altri autori nati nel giorno, nonché eventuali commenti sui miei piccoli elenchi, saranno assai graditi.