Primavera alle Cascine #2

… e ancora fiori…

20190317_160602 bl

20190317_160621 bl

20190317_160829 bl

20190317_162546 bl

 

 

 

Annunci

Le Cronache di Durendal: Argento e Zaffiro – Dunia Battolla * segnalazione

Segnalo l’uscita di questo romanzo fantasy, scritto da Dunia Battolla , dal titolo “Le Cronache di Durendal: Argento e Zaffiro e pubblicato dalla casa editrice Dario Abate Editore. Si tratta del primo episodio di una trilogia.

cover Bettolla

Sinossi

La protagonista, Leyra, è figlia di un’unione proibita: due razze totalmente diverse, i Felpati e i Celesti. Se dai primi ha ereditato un profondo istinto animale e la propensione alla lotta e allo scontro, dai secondi ha preso l’arcana magia e la preveggenza. Tuttavia, Leyra non sa controllarsi, orfana di madre e mai riconosciuta dal padre, è stata lasciata sola, emarginata dal suo stesso popolo. Nel suo vagabondare conosce Ragua, un’amazzone che diventerà la sua guida, le insegnerà a combattere finché non inizieranno a farsi strada, nella sua mente, sempre più frequenti e nitide le visioni del suo futuro. Un appello al quale non può sottrarsi. Deve diventare una guerriera, la migliore di sempre. Il suo destino è legato all’antica leggenda di sette armi dagli enormi poteri, andate perdute. Le visioni la guideranno. Leyra dovrà trovarle e consegnarle a un membro di ogni popolo di Durendal: gli Uomini, le Amazzoni, i Vampiri, i Centauri, i Fossori, gli Sparvieri e i Felpati.

Il viaggio ha così inizio. Troverà duelli, combattimenti e nuove sfide lungo il percorso. Si unirà alla sua strada un gruppo di amici, ma non per molto. Perché le visioni la vogliono altrove, e la vogliono sola e indomita ad affrontare il suo cammino. La felpata si ritroverà messa alla prova, nella terra dei vampiri, non solo con una realtà ostile ma soprattutto con se stessa. Guarderà in faccia il suo lato più oscuro.

Rischierà di perdersi in un abisso blu di perdizione: gli occhi di Laurence, un pericoloso vampiro, che diventerà il suo maestro in combattimento. Riuscirà Leyra, alla ricerca delle antiche armi, a non farsi uccidere? Cosa vuole da lei quel destino, che la guida con le visioni? Riuscirà a portare a termine la sua missione?

L’autrice

Dunia è una ragazza di 27 anni che vive in Svizzera e fa il medico. Ha studiato al Liceo Classico con indirizzo Linguistico e poi Medicina all’Università di Genova. Si è avvicinata alla scrittura in giovane età con la realizzazione del primo libro a 16 anni. Certo, fare il medico e scrivere non sono esattamente la stessa cosa, ma per lei razionalità e creatività sono come opposti che si completano. Per lei la cosa più importante è non tanto che i draghi esistano ma che possano essere distrutti, citazione di Chesterton, lo scrittore che l’ha ispirata.

Informazioni e link per l’acquisto

Data d’uscita: 24 gennaio 2019  *  Pagine: 302  *  Genere: Fantasy

Amazon

Bookrepublic

Ibs

Mondadori

Feltrinelli

Libreria Universitaria

 

Lessico femminile – mostra a Palazzo Pitti

Una mostra dedicata a Le donne tra impegno e talento -1861 – 1926.

Riporto alcune immagini.

Eleonora Duse

Eleonora Duse ok

Sibilla Aleramo

Sibilla ALeramo ok

Macchina da scrivere di Grazia Deledda

20190307_162803 di Grazia Deledda BL1

Le temerarie, di Pompeo Mariani

20190307_162333 Pompeo Mariani Le temerarie BL1 ok

lettrice ok BL1

Informazioni sulla mostra, anche se si leggono male…

20190307_163343

20190307_163058

Palazzo Pitti – suggestioni

Approfittando del fatto che in questi giorni di marzo (dal 5 al 10) l’ingresso ai musei è gratuito, sono stata a vedere e rivedere alcune delle collezioni di Palazzo Pitti (devo precisare che si trova a Firenze?).

Ho scattato alcune foto con lo smartphone, soprattutto agli ambienti, che trovo davvero affascinanti e suggestivi. Le mie immagini non rendono loro giustizia, purtroppo.

Sala Bianca

20190307_155228 Pitti Sala Bianca BL

Maniglia

20190307_160257 bl

Tavolo in pietre dure

20190307_170942 tavolo in pietre dure BL

Scala monumentale dell’Ammannati

20190307_165513 bl

Particolari degli affreschi dei soffitti

20190307_174135 BL

20190307_175644 BL

 

 

Amico, Nemico – Simone Censi * Segnalazione

Segnalo l’uscita di questo romanzo, pubblicato. in versione cartacea, da Edizioni Montag, in vendita sugli store on line.

AMICO,NEMICO cover

Sinossi    

Il romanzo si ambienta in terra d’Irlanda, all’interno di un istituto industriale d’ispirazione cattolica, dove erano accolti o per meglio dire reclusi, ragazzi giovanissimi provenienti da famiglie disagiate e incapaci di provvedere a loro, orfani, autori di piccoli furti, insomma tutti quelli erano un peso per la società. Due ragazzini, coetanei e spaventati, stringono amicizia ritrovandosi nel medesimo ambiente. Uno con il carattere più forte, l’altro vittima degli eventi e incapace di reagire. Amici, tra malnutrizione, botte e soprusi, vittime delle attenzioni particolari di chi invece doveva garantire la loro salute e formazione, vanno man mano allontanandosi ognuno per la propria strada. Si ritroveranno più in avanti nel loro cammino, ma qualcosa di profondo li avrà definitivamente cambiati. Cambiati da amici a nemici.

DOVE TROVARLO

https://www.ibs.it/amico-nemico-libro-simone-censi/e/9788868920593

https://www.lafeltrinelli.it/libri/simone-censi/2526920

https://www.mondadoristore.it/Amico-nemico-Simone-Censi/eai978886892059/

AMICO,NEMICO quarta copertina

 

 

Delitti misteriosi – Sergio Bertoni * Impressioni di lettura

Un ebook contenente due racconti, ciascuno dei quali relativo a un delitto. In entrambi i racconti il protagonista è un maestro in pensione, il maestro Marchesini, un personaggio molto umano, sensibile e attento, con una dose di curiosità che lo spinge anche a sperimentare.
Storie che si leggono molto volentieri, ben scritte, garbate e intriganti. Peccato che siano solo due, ne avrei lette volentieri molte altre.

cover Delitti misteriosi

Sinossi

Questo racconto è opera di fantasia ma la storia ci insegna che gli errori giudiziari ci sono sempre stati e sempre ci saranno. La giustizia non è infallibile e anche se la scienza le è venuta spesso in soccorso, sia con le impronte digitali sia, più di recente, con l’analisi del DNA, non sempre le condanne, in particolare quelle indiziarie, appaiono del tutto convincenti. Solo dopo quindici anni di reclusione si riconobbe l’innocenza di un pescatore di Taranto accusato di avere ucciso due minorenni. Ancora peggiore la sorte di un calabrese assolto dopo avere scontato ventun’anni di carcere. E cosa dire del caso di un contadino, condannato nel 1965 per aver ucciso il fratello, che fu ritrovato sette anni dopo vivo e vegeto? Dal sospetto che certi episodi delittuosi non siano così chiari e limpidi come risulta da certe sentenze nasce l’indagine di un dilettante: il maestro Marchesini, il quale si pone certe domande e cerca di trovarne le risposte.