Il buio oltre la siepe – Harper Lee * citazione

(Titolo originale “To kill a mockingbird”, Traduzione di Amalia D’Agostino Schanzer; originale pubblicato nel 1960; edizione italiana da me letta del 2010)

Si tratta di un romanzo molto famoso, da cui è stato tratto un altrettanto famoso film. Io non avevo letto il romanzo né visto il film. Negli ultimi anni, dopo l’uscita del sequel ”Va’, metti una sentinella”, si è ripreso a parlare del romanzo e quando l’ho visto in biblioteca ho pensato che fosse il caso di leggerlo.

Cover Buio oltre la siepe

Sono circa a metà e devo dire che è davvero il caso di leggerlo.

Uno dei protagonisti, Atticus Finch, avvocato e padre della narratrice, una bambina di soprannome Scout, è, a mio parere, la persona che si vorrebbe avere come amico, padre, fratello, compagno. Almeno per quanto risulta fino alla metà del romano, poi vi saprò dire per il seguito.

Tanto per farvi capire cosa intendo ecco cosa dice ai figli, Scout e il fratello di lei, Jem, di qualche anno più grande, a proposito di un’anziana vicina che criticava sempre lui e i bambini. La vicina, malata, prendeva la morfina per alleviare i dolori; alla fine però decide di smettere di prenderla par morire libera da quella dipendenza.

«Sì, era una signora. Aveva le sue idee, sulle cose, idee molto diverse dalle mie, forse. Figliolo, ti ho detto che anche se tu non avessi perso la testa, quel giorno, ti avrei mandato ugualmente a casa sua. Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima di cominciare, e cominciare ugualmente e arrivare sino in fondo, qualsiasi cosa succeda. È raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede. La signora Dubose ha vinto. È morta come voleva morire, senza essere schiava né degli uomini né delle cose. Era la persona più coraggiosa che io abbia conosciuto.»

Che ve ne pare? Ce ne vorrebbero, vero, di persone così?

L’ammerikano – Pietro De Sarlo * segnalazione

Segnalo l’uscita di questo romanzo edito da Europa, nella collana Edificare universi. Il romanzo è disponibile sia in formato ebook che cartaceo.

Sinossi

Il tranquillo scorrere della vita a Monte Saraceno, un piccolo paese dell’Appennino lucano, viene sconvolto dall’arrivo di un uomo dal passato oscuro e inquietante: l’Ammerikano.

cover ammerikano

Wilber Boscom, l’ultimo discendente di una coppia emigrata clandestinamente negli Stati Uniti, ha appena portato a compimento la sua personale e atroce vendetta contro una famiglia mafiosa italo-americana, gli Zambrino, ed è per questo costretto a fuggire per evitare sanguinose ritorsioni. Ma appena l’uomo approda nel piccolo centro all’ombra dei pozzi di petrolio della Val D’Agri, il suo passato si intreccia con la placida realtà del luogo, alterandone inevitabilmente gli equilibri e innescando una sequenza di eventi che vede in Vincenzo, un suo lontano parente, un contraltare perfetto del protagonista.

La fitta trama di questo libro si snoda in modo piacevole, alternando tragedia e commedia, noir e rosa, ma tenendo sempre alto il livello emotivo della narrazione, e ciò che scorre sotto la superficie del romanzo, condotto con uno stile avvincente e al contempo ironico, è una sovrapposizione di strati splendidamente contrastanti, dove finanza e traffici internazionali si mischiano alle tradizioni e ai vizi di un’Italia che non c’è più. Che crediamo non ci sia più…

Il romanzo, uscito il 22 novembre 2016, è di 204 pagine; il costo dell’ebook è di 9,49 € per l’ebook e 12,67 per il cartaceo (ISBN-10: 8893840391)

 

Sulla gentilezza

Ieri mi è capitato di incontrare una persona gentile e pensavo di scrivere due righe su questa cosa, poi non ho avuto tempo, ma un’amica su Facebook ha scritto in serata qualcosa sulla gentilezza, evidenziando quanto sia assurdo che ormai ci stupiamo quando la sperimentiamo mentre, forse, dovrebbe essere il contrario.

La coincidenza, o sincronicità, mi ha indotto a fare adesso quello che ieri mi ero proposta.

20170521_102029blog-gentilezza.jpg

Intanto, in breve, il fatto.

Vado alla Coop, fra le altre cose cerco una busta di spinacini. Controllo bene il banco in cui potrebbe essere senza trovarne: il posto vicino al cartello “spinacini” è vuoto e non ve ne sono nemmeno altrove. Un giovanotto sta sistemando proprio in quel banco buste e buste di insalate, così gli chiedo se per caso nelle cassette che ha con sé ci sono anche gli spinacini. Lui risponde di no, aggiungendo «Ma posso andare di là a vedere se ce ne sono». Io lo ringrazio e lui varca una porta, che suppongo essere quella del magazzino delle verdure e affini.
Mentre lo aspetto penso che è stato gentile, ed è vero che lo è stato. E penso anche che non sempre le persone lo sono, per vari motivi. Poi gli spinacini, se volete saperlo, non c’erano, ma la gentilezza sì, quella c’è stata e di sicuro la ricorderò più della verdura.

E penso anche che un piccolo gesto gentile, come un sorriso offerto spontaneamente, anche senza motivo (solo per accompagnare un saluto, per esempio) illuminano, almeno per un po’, una giornata.

 

I quattro regni – Pietro Davide Tulipano * segnalazione

Segnalo l’uscita di questo fantasy edito da Astro Edizioni, nella collana E-sordisco. Il romanzo è disponibile in formato ebook.

cover 4 regni

Sinossi

Gli orchi, antichi nemici degli uomini, nani ed elfi, stanno effettuando una corsa agli armamenti. Il re, allarmato, cerca alleati, i quali nominano un’ambasciata composta dai loro guerrieri più abili e fidati e da uno dei paladini, saggi guerrieri custodi della pace. Tra loro ci sarà anche un abile cacciatore dal passato misterioso, appartenente a un’antica razza ormai quasi del tutto estinta. Con il benestare del re degli uomini, si aggiungerà alla spedizione anche una giovane ragazza, Aisling, figlia di un nobile generale del regno.

Intanto Déltan, un giovane contadino orfano di padre, conduce la sua esistenza tranquilla in una piccola città del regno, sognando un giorno di esplorare il mondo. Una sera la sua città viene attaccata da mostruose creature anfibie. I cittadini e i soldati resistono all’attacco, ma buona parte della città è data alle fiamme. Déltan non riesce a salvare sua madre e il giorno seguente decide di unirsi all’ambasciata di Aisling.

Il romanzo, uscito il 27 marzo 2017, è di 364 pagine; il costo dell’ebook è di 1,99€ (ASIN: B06XVWQNYT)