Figli della distopia – Giorgia Golfetto e Stefano Iacuessa * segnalazione

Con molto piacere segnalo l’uscita di questo ebook di Giorgia Golfetto e Stefano Iacuessa. In formato amazon kindle.

Sinossi

Il mondo del dopo ecatombe, l’umore distopico di giornate che sembrano tutte uguali. Ma il nuovo corso ha fretta di esistere e di essere codificato: una donna parte dalla Liguria, un uomo dalla Basilicata, meta da raggiungere: Roma, dal forte valore simbolico. Viaggi diversi per i due protagonisti, accomunati solo dal non poter abbandonare il cammino di quella che si rivelerà essere una decisione di forze più antiche del mondo.
Si sta combattendo una guerra per il pensiero di domani; intanto i due viaggiano e conoscono, nella landa dove tutto è anche il suo contrario: quindi gli amici sono minacce, i ricordi pesano ma parlano del poi, i sogni si tramutano in realtà e viceversa. Omicidi, fanatici religiosi, Laura, una misteriosa ragazza che comunica da un’altra stanza dimensionale, comunità che si ritrovano in quartieri abbandonati; e poi Napoli, Firenze, la fame, il mare, le campagne, il cielo sempre minaccioso, animali ostili o fedeli scudieri. Che cosa avverrà quando i due si incontreranno. Di chi sarà il libero arbitrio vincente?

cover figli distopia

 

 

 

Annunci

Fermo! che la scimmia spara – David Cintolesi * Segnalazione

Segnalo l’uscita di questo libro (cartaceo), un’antologia di racconti dal titolo “Fermo! Che la scimmia spara”, edita da Porto Seguro Editore. L’autore ci rivela che i racconti si ispirano al quadro di Bansky.

Sinossi

Cosa succederebbe se la notte di due ragazze sotto allucinogeni, si trasformasse improvvisamente in un set di un film horror, con zombi assassini e cantanti che si tramutano in bestie cannibali? Se un ragazzo, senza arte né parte, fosse tormentato dalla sua pornostar preferita? E se tua moglie ti stesse osservando di nascosto da delle telecamere, e la tua sorte dipendesse da un dipinto di Banksy? E se la notte di due ladri strampalati, durante l’ultimo colpo prima di cambiare vita, fosse minacciata da un serial killer che taglia i piedi alle sue vittime?

Dieci racconti che mescolano tutti i generi: grottesco, commedia, pulp, horror, thriller, noir ma, che trovano in una vena ironica, il loro punto in comune.

.cover scimmia spara

 

 

I Fantasmi di Northanger Abbey – a cura di Antonia Romagnoli – Segnalazione

Segnalo un nuovo ebook, un’antologia di racconti presentata dagli Autori del gruppo Facebook Regency & Victorian, dal titolo “I Fantasmi di Northanger Abbey”. Già disponibile su prenotazione, in vendita da mercoledì 21 novembre. Presto anche in formato cartaceo.

Sinossi

Gloucestershire, 1813

cover fantasmi regency

Le feste natalizie trascorse in un’antica dimora, cupa, misteriosa, piena di ombre. Quale occasione migliore per sedersi attorno al fuoco e raccontare storie di fantasmi?

È quello che accade a Northanger Abbey, ora appartenente a Mr. E Mrs. Tilney, quando per mettere a tacere un’ospite un poco spaventato da veri fantasmi, i due coniugi sfidano i loro amici a narrare ciascuno un racconto di spettri.

Le dodici notti di Natale diventano così altrettante novelle, declinate secondo l’indole e le esperienze dei personaggi narranti, mentre nell’abbazia inquietanti apparizioni muovono i loro passi all’insaputa di tutti. O quasi…

Il gruppo Regency & Victorian vi invita di nuovo a vivere un magico Natale in pieno clima austeniano, rendendo omaggio alla grande Autrice attraverso i suoi immortali personaggi.

Antologia curata e coordinata da Antonia Romagnoli.

Racconti di: Gladys Dei Melograni, Antonia Depalma, Patrizia Ferrando, Amalia Frontali, Elena Grespan, Cassandra Lloyd, Emanuela Locori, Arnaldo Lovecchio, Lisa Molaro, Pietro D’Onghia, Francesca Prandina, Antonia Romagnoli, Danila Sciacca, Federica Soprani, Susy Tomasiello, Matteo Zanini.

 

 

Il paradiso sui tetti – poesia di Cesare Pavese

Un’altra poesia di Pavese che mi piace molto. È tratta dalla raccolta Lavorare stanca.

In realtà mi piacciono molto tutte le sue poesie, lette e rilette quando ero adolescente, come tutti i suoi romanzi. Rileggerle adesso, dopo decine di anni, è come ritrovare un vecchio amico, un ritmo e una musicalità mai dimenticati.

Sarà un giorno tranquillo, di luce fredda
come il sole che nasce o che muore, e il vetro
chiuderà l’aria sudicia fuori del cielo.

Ci si sveglia un mattino, una volta per sempre,
nel tepore dell’ultimo sonno: l’ombra
sarà come il tepore. Empirà la stanza
per la grande finestra un cielo più grande.
Dalla scala salita un giorno per sempre
non verranno più voci, né visi morti.

Non sarà necessario lasciare il letto.
Solo l’alba entrerà nella stanza vuota.
Basterà la finestra a vestire ogni cosa
di un chiarore tranquillo, quasi una luce.
Poserò un’ombra scarna sul volto supino.
I ricordi saranno dei grumi d’ombra
appiattati così come vecchia brace
nel camino. Il ricordo sarà la vampa
che ancor ieri mordeva negli occhi spenti.

cover Poesie Pavese

 

Tabacaria #0 – Álvaro de Campos

Ho scoperto che quelle che credevo due diverse poesie di Pessoa (più precisamente del suo eteronimo Álvaro de Campos), sono in realtà parti di un’unica poesia, più lunga e, a mio parere, incredibilmente bella, il cui titolo è Tabacaria, ovvero Tabaccheria.

Il mio errore era dovuto al fatto che avevo letto quei versi nel libro di Tabucchi L’automobile, la nostalgia e l’infinito, in cui erano citati, non nel volume che raccoglie con le altre poesie anche questa (Una sola moltitudine, volume I).

Questi i link agli articoli (a cui ho cambiato titolo): Tabacaria #1 e Tabacaria #2

Cito in questo articolo l’inizio della poesia:

Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso voler essere niente.
A parte ciò, ho in me tutti i sogni del mondo.

(la traduzione dal portoghese è di Maria José de Lancastre e Antonio Tabucchi)

cover una sola moltitudine 1 ok

 

 

Intervista alla scrittrice Antonella Sacco

Dal blog di Marco Freccero, che ringrazio

Marco Freccero - Autore Indipendente

home page sito antonella sacco

Oggi nuova intervista. Questa volta è il turno della scrittrice Antonella Sacco. La ringrazio per aver risposto alle mie domande.

Buona lettura (e grazie a lei della disponibilità).

View original post 1.412 altre parole